Ghinelli: "Dobbiamo uscire dalla zona rossa". Da lunedì 42 operatori del Comune aiutano la Asl a fissare i tamponi

Il sindaco ha sciorinato i dati Covid di Arezzo e provincia. Oggi c'è una pressione meno alta sui ricoveri in Malattie Invefettive (110), anche se rimane alta quella su Terapia Intensiva (25)

Alessandro Ghinelli, sindaco di Arezzo, ha dato il consueto aggiornamento in diretta facebook sulla situazione dell'epidemia Covid nel comune. "Dobbiamo lavorare per uscire dalla zona arancione entro i primi di dicembre", ha detto il primo cittadino. Ha sciorinato i dati di Arezzo e provincia, che presenta oggi una pressione meno alta sui ricoveri in Malattie Invefettive (110), anche se rimane alta quella su Terapia Intensiva (25).

Il sindaco ha poi annunciato alcune novità in partenza da lunedì 23 novembre: "Giorno in cui 42 operatori del Comune di Arezzo aiuteranno la Asl, saranno infatti a disposizione per fissare i tamponi per i cittadini". Inoltre Ghinelli ha fatto sapere che "da lunedì saranno attivati due numeri per andare incontro ai cittadini che hanno difficoltà", perché sono soli e magari in isolamento, o comunque, in ogni caso in una situazione di emergenza. I due numeri si aggiungono a quello già attivo per i servizi sociali. Inoltre inizierà la distribuzione delle mascherine, 5 a testa e gratuite.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dpcm 3 dicembre: dal 21 stop a spostamenti tra regioni. Nei giorni rossi si resta nel proprio comune

  • Coronavirus oggi in Toscana: quasi 1.200 nuovi casi e 47 morti

  • Coronavirus, i casi in Toscana scendono sotto quota mille. Calano i decessi

  • Spostamenti, la nuova ordinanza in Toscana. Cosa si potrà fare

  • Guida Michelin 2021: Arezzo c'è, con una conferma. L'elenco dei ristoranti stellati in Toscana

  • Lorenzo, sfibrato dal Covid: "Ero uno sportivo, oggi respiro con fatica". E c'è chi lo insulta su Facebook: "Hai inventato tutto"

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento