Giovedì, 23 Settembre 2021
Attualità

Ghinelli e Lucherini svelano Largo Ivan Bruschi. Sereni: "Raccogliamo la sfida di rendere la Fiera internazionale"

Negli appunti che mettono in fila 26 cardini di sviluppo della Fiera Antiquaria, scritti di suo pugno da Ivan Bruschi c'era anche la progettualità di renderla prima nazionale e poi di portata internazionale. Se il primo traguardo è stato raggiunto...

largo-ivan-bruschi

Negli appunti che mettono in fila 26 cardini di sviluppo della Fiera Antiquaria, scritti di suo pugno da Ivan Bruschi c'era anche la progettualità di renderla prima nazionale e poi di portata internazionale. Se il primo traguardo è stato raggiunto, il secondo rappresenta una sfida tutta attuale nella quale credono le istituzioni aretine che lo hanno ribadito oggi, a metà del weekend di festeggiamenti per i primi 50 anni della Fiera Antiquaria di Arezzo. I rischi sottolineava sempre Bruschi erano il lento declino della manifestazione, le copiature più o meno venute bene, la concorrenza di altre città.

Sono stati ben due i "sindaci" a togliere il drappo amaranto dalla targa che ha intitolato il Largo di fronte alla Biblioteca città di Arezzo a Ivan Bruschi. Luigi Lucherini che firmò la delibera nel 2001 e Alessandro Ghinelli che era al tempo il suo braccio destro e che adesso è il primo cittadino che ha voluto rispolverare quella delibera. "Un atto doveroso che nasce da lontano ecco perché c'è qui con me Lucherini."

E' stata anche l'occasione per il taglio della torta e per il brindisi per il compleanno della Fiera al quale è intervenuto anche il Presidente della Camera di Commercio di Arezzo Andrea Sereni.

Nel video di copertina le interviste a Ghinelli e Sereni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ghinelli e Lucherini svelano Largo Ivan Bruschi. Sereni: "Raccogliamo la sfida di rendere la Fiera internazionale"

ArezzoNotizie è in caricamento