Martedì, 28 Settembre 2021
Attualità

Furti, rapine e truffe: incubo per gli esercenti. Slot machine, tabacchi e distributori i più colpiti dai ladri

Talvolta i bottini sono minimi. In altri casi invece le perdite pesano come un macigno e, quasi sempre, il danno materiale e psicologico subito è altissimo. Quasi incolmabile. Sono gli esercenti a doversi difendere più di altri da eventi...

Talvolta i bottini sono minimi. In altri casi invece le perdite pesano come un macigno e, quasi sempre, il danno materiale e psicologico subito è altissimo. Quasi incolmabile.

Sono gli esercenti a doversi difendere più di altri da eventi predatori che danneggiano attività e negozi. Una categoria tra le più esposte e che deve fare i conti con piccoli criminali che tentano in qualche modo di appropriarsi indebitamente degli incassi o di mettere a segno raggiri. Furti, rapine e truffe. Questi i timori che principalmente preoccupano chi ogni giorno alza la saracinesca della propria attività. E poi c'è un dato che più di altri sottolinea più di altri il disagio avvertito dagli operatori del commercio.

"Se da una parte i reati, secondo i dati delle forze dell'ordine sono in calo - spiega il presidente Confesercenti Mario Landini - dall'altro è facile constatare anche una diminuzione delle denunce. Chi subisce un reato, molto spesso non lo denuncia più. E questo perché non vi è più la certezza della pena. Così si innesca un circolo vizioso che non aiuta affatto le forze dell'ordine nel loro lavoro. Dobbiamo sempre effettuare denuncia".

Ma prima ancora servono attività di prevenzione. Ed è per questa ragione che Confesercenti organizza il via il progetto "La sicurezza negli esercizi commerciali: l'importanza della prevenzione". L'associazione di categoria ha pianificato una serie di incontri gratuiti per dare assistenza e consulenza sul tema della sicurezza agli operatori del commercio e del turismo. Un'iniziativa utile ad apprendere le nozioni preziose per protegge la propria attività lavorativa.

"Il fenomeno sicurezza - spiega il direttore di Confesercenti Mario Checcaglini - sta assumendo una crescente preoccupazione per chi alza ogni giorno la saracinesca. Troppe le incursioni tra i negozi sempre più presi di mira dai malviventi. Colpi anche tra le vetrine dei negozi. Di mira sono presi i registratori di cassa, anche per pochi spiccioli, a volte capi di abbigliamento e merce. Lunga poi la conta dei danni a vetrine, porte e saracinesche. Ogni volta sono spese aggiuntive che l'imprenditore a fatica riesce a far fronte mettendo in crisi il bilancio dell'attività. Resta poi un timore e una percezione di insicurezza con la quale è difficile convivere. Una recente indagine della Confesercenti - prosegue Checcaglini - relativa alla sicurezza percepita dagli imprenditori commerciali segnala due indicatori significativi. Il primo: il 26% dei commercianti si sente meno sicuro rispetto all'anno precedente. Il 15% invece è più tranquillo mentre il 59% non trova differenze. L'altro dato invece arriva dalla risposta data alla domanda: "Quali sono gli attacchi che teme di più?". La risposta nel 69% dei casi indica i furti, il 45% invece rispondono rapine e il 36% le truffe. Oltre la metà degli esercenti da noi intervistati per un'indagine svoltasi a livello nazionale dichiara di avere contezza di attività che hanno subito danni o atti criminali".

In questo contesto si inseriscono i corsi di prevenzione organizzati dall'associazione di categoria al fine di educare gli esercenti a corrette pratiche e stili di vita nei luoghi di lavoro. Realizzati grazie al contributo dell'agenzia formativa Cascot di Confesercenti, le lezioni si avvarranno della presenza di esperti come Carlo Corbinelli che spiegherà a tutti i presenti come difendersi al meglio.

Il calendario dei seminari

11 maggio dalle 20 alle 23 presso la sede di Confesercenti in via Lungarno a Terranuova Bracciolini.

15 maggio dalle 15 alle 18 e il 23 maggio dalle 20 alle 23 nella sede di via Fiorentina ad Arezzo.

Per info ed iscrizioni: 0575/984312

Immagine di copertina: foto di repertorio

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furti, rapine e truffe: incubo per gli esercenti. Slot machine, tabacchi e distributori i più colpiti dai ladri

ArezzoNotizie è in caricamento