rotate-mobile
Attualità

I fuochi partigiani sulle vette della provincia. A Castelsecco il ricordo della Resistenza

Iniziativa dell'Anpi per celebrare l’atto di ribellione dei combattenti aretini contro il bando della Repubblica di Salò, che imponeva loro di deporre le armi

La sezione aretina dell'Anpi ricorda che stasera si riaccenderanno i Fuochi Partigiani. In quattordici siti della provincia, sulle vette più alte del territorio, sarà ricordato l’atto di ribellione dei partigiani aretini contro il bando della Repubblica di Salò che imponeva loro di deporre le armi.

A partire dalle ore 22.00 saranno accesi potenti fari visibili anche da grandi distanze e saranno organizzate manifestazioni collaterali per spiegare a chi vorrà intervenire il valore storico dell’evento. La sezione ANPI di Arezzo, con la collaborazione della Protezione civile, curerà con due squadre l’accensione di un faro dall’Alpe di Poti e di due da Lignano, uno rivolto verso la città e l’altro orientato verso la Valdichiana.

Alle ore 19,00 ci sarà il ritrovo a Castelsecco, dove in collaborazione con la locale associazione, la sezione soci Coop, l’ACLI e con il patrocinio del Comune di Arezzo e della Fondazione Guido D’Arezzo, si parlerà di Resistenza, si ascolteranno letture sul tema, sarà suonata musica popolare aspettando l’accensione dei fari.

fuochi 2024  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I fuochi partigiani sulle vette della provincia. A Castelsecco il ricordo della Resistenza

ArezzoNotizie è in caricamento