Domenica, 20 Giugno 2021
Attualità

Fuochi sulle montagne. La Brigata partigiani XXV maggio riaccende le antiche fiamme

Settantacinque anni fa vennero accesi fuochi di protesta contro la richiesta di resa da parte dei nazifascisti. Ancora oggi Arezzo ricorda quel momento

Era il 15 maggio del 1944 quando le autorità nazifasciste emisero, anche ad Arezzo, un’ordinanza intimando a coloro che possedevano armi di consegnarsi da lì a dieci giorni, il 25 maggio.
L’ordinanza, che prometteva di avere salva la vita, aveva però lo scopo di disarmare i partigiani e le bande organizzate della resistenza che, all'epoca, combattevano strenuamente per la riconquista della libertà. Ma quella breve nota, pubblicata da tutte le prefetture d'Italia, altro non ottenne che infiammare, letteralmente, ancora di più i movimenti partigiani.

Alla scadenza indicata dalla prefettura di Arezzo non solo nessuno si presentò ma alle 21.30, ora entro la quale sarebbe dovuta avvenire la consegna, vennero accesi tantissimi fuochi sugli Appennini per dimostrare che coloro che combattevano per la libertà non avevano nessuna intenzione di arrendersi.

fuochi-poti-appennino-2

Da allora sono trascorsi 75 anni ma Arezzo non dimentica.

Alla vigilia delle elezioni per il rinnovo di 26 governi locali della provincia e della scelta dei nuovi europarlamentari, i componenti della Brigata Partigiana XXV maggio, hanno portato in vita quei fuochi riaccendendoli proprio verso il crinale dell'Alpe di Poti.

"A ricordo di una delle pagine più gloriose e romantiche della lotta di Liberazione nel nostro territorio quella che racconta la notte del 25 maggio 1944 quando furono accesi nelle nostre montagne decine e decine di fuochi partigiani come segno di sfida al bando che imponeva la fucilazione a coloro che non si fossero consegnati ai comandi militari fascisti o tedeschi. La Brigata Partigiana XXV maggio ormai da anni si impegna affinché quei fuochi non possano mai spegnersi". 

bando-partigiani-XXV-maggio-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fuochi sulle montagne. La Brigata partigiani XXV maggio riaccende le antiche fiamme

ArezzoNotizie è in caricamento