rotate-mobile
Sabato, 27 Novembre 2021
Attualità

Fumo rosa dalla Chimet, Arpat e Usl rassicurano

Saranno effettuati ulteriori approfondimenti tecnici ma in merito all'emissione di fumo rosa dall'azienda Chimet. Nel frattempo le valutazioni di Arpat e Usl Toscana Sud Est hanno confermato che "non vi sono elementi per l'adozione di...

Saranno effettuati ulteriori approfondimenti tecnici ma in merito all'emissione di fumo rosa dall'azienda Chimet. Nel frattempo le valutazioni di Arpat e Usl Toscana Sud Est hanno confermato che "non vi sono elementi per l'adozione di provvedimenti di sanità pubblica".

Ad informare l'esito delle valutazioni è il Comune di Civitella in Val di Chiana che si è subito attivato dopo l'emissione del fumo rosa dall'azienda riconducibile al trattamento di rifiuti con alto contenuto di iodio.

"In merito all'emissione anomala dell'azienda Chimet S.p.A. del 02.03.2017 - si legge nella nota stampa - Arpat e l'azienda Usl Toscana Sud Est, hanno comunicato le loro valutazioni. Come era già emerso dai primi contatti, si conferma che non vi sono elementi per l'adozione di provvedimenti di sanità pubblica. A maggior tutela sono comunque in corso ulteriori approfondimenti tecnici".

Articoli correlati:

Fumo rosa dalla Chimet: il Comune contatta l'Arpat, l'azienda rassicura: "Colorazione dipesa dallo iodio" Twitter @ArezzoNotizie
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fumo rosa dalla Chimet, Arpat e Usl rassicurano

ArezzoNotizie è in caricamento