Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Fridays For Future, ad Arezzo adesione altissima. Delegazione in Comune, presto l'incontro con il sindaco

Cori, striscioni e musica hanno accompagnato il lungo serpentone nelle strade del centro storico di Arezzo

 

Il 22 ottobre alle 17:00 i ragazzi del Fridays For Future Arezzo incontreranno il sindaco Ghinelli e l'assessore Sacchetti. L'appuntamento è stato preso presso la segreteria di Palazzo Cavallo al termine della manifestazione di oggi con la quale gli studenti aretini, i professori, pensionati, sindacalisti e molti altri cittadini hanno voluto aderire all sciopero globale per il clima.

La manifestazione è andata oltre le più rosee aspettative con adesioni da tutti gli istituti della provincia, con lo sciopero di Geometri ad esempio, con intere classi del Vasari presenti con tanto di cartello della scuola. Presente anche una folta delegazione di studenti di Rondine, Cittadella della Pace, di Legambiente e di altre associazioni ambientaliste e animaliste.

Per questo popolo pensante e in marcia, Greta Thunberg e il suo messaggio di emergenza per il pianeta Terra sono un simbolo positivo "è lei che ha dato il via a queste manifestaizoni e ci ha messo la faccia" ha detto una studentessa "è una ragazza coraggiosa" ha aggiunto un professore presente al corteo.

"Con Greta per salvare il pianeta" è stato uno degli slogan che ha accompagnato i manifestanti.

Da Piazza San Jacopo il lungo serpentone si è mosso per Corso Italia, via Roma, piazza Guido Monaco che si è riempita per quasi la metà grazie ad alcune migliaia di presenze, via Petrarca, Porta Buia. La prima tappa in piazza della Badia all'Istituto Buonarroti, poi da San Francesco è stata raggiunta Piazza Grande dove è stato letto un documento sulle novità introdotte dell'Europa per mettere al bando la plastica monouso a partire dai piatti, bicchieri, cannucce, cotton fioc.

La musica, i colori, i cartelli e gli striscioni hanno accompagnato tutti nell'ultima tappa, la più importante, la piazza delle istituzioni dove si affacciano sia il palazzo del Comune che quello della Provincia. La delegazione degli organizzatori è salita negli uffici del sindaco e ha preso l'appuntamento desiderato.

Alla vigilia dela manifestazione, forse un'incompresione, aveva fatto pensare ad un rifiuto dell'invito fatto dal primo cittadino ai ragazzi del Fridays For Future, ma loro hanno spiegato così:

"Abbiamo preferito seguire un percorso istituzionale, chiedendo un appuntamento al sindaco, sappiamo che c'è un'apertura e che l'amministrazione ha fatto molto per questa tematica ambientale, ma si può fare ancora di più." 

"Speriamo non sia stato uno sgarro istituzionale, noi teniamo molto ad incontrarlo - ha aggiunto Laura - perché anche se il movimento è fatto di molti ragazzi minorenni, c'è una delegazione di maggiorenni che può incanalare le energie e rappresentare bene i temi che ci stanno a cuore."

Potreste cominciare a piantare alberi insieme al sindaco? "Beh magari sarebbe davvero una bella cosa."

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Potrebbe Interessarti

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento