Attualità

La Fondazione Guido D'Arezzo assume un collaboratore di staff di direzione. Requisiti e scadenza

Il candidato selezionato dipenderà funzionalmente dal direttore generale e sarà inserito nell’organigramma della Fondazione Guido d’Arezzo.

Il direttore Barbetti con il presidente Ghinelli

La Fondazione Guido D'Arezzo assume una figura tempo pieno e indeterminato. Si tratta di un collaboratore di staff alla direzione che sarà inquadrato nel livello C1 del contratto nazionale di Federculture.

La selezione pubblicata è stata emessa il 21 febbraio scorso, dopo che era stata deliberata dal consiglio di amministrazione del 5 febbraio.

La Fondazione che ha in mano la programmazione culturale e i luoghi di cultura della Città di Arezzo cerca in sostanza un assistente di direzione per lo svolgimento di attività gestionali negli ambiti che costituiscono la missione della Fondazione Guido d’Arezzo. La selezione sarà fatta per titoli e poi tramite un colloquio valutativo. Il candidato selezionato dipenderà funzionalmente dal direttore generale e sarà inserito nell’organigramma della Fondazione Guido d’Arezzo.

Le mansioni previste

Lavora a stretto contatto con i curatori, con i consulenti e gli studiosi per assicurare la riuscita delle attività organizzate dalla Fondazione Guido d’Arezzo: eventi teatrali, musicali, di arte figurativa e letterari; collabora alla redazione di richieste di fondi, di report e relazioni scientifiche, di presentazioni a scopo educativo o divulgativo; collabora nelle attività di allestimento delle mostre d’arte, gestendo i rapporti con le ditte di trasporti, le compagnie assicurative e gli enti richiedenti prestiti; agisce, se necessario, come courier in caso di prestiti; assiste e collabora alla redazione del backoffice amministrativo e segretariale dell’attività dell’ufficio della Direzione Generale e della Direzione amministrativa. Collabora a campagne di promozione degli eventi organizzati dalla Fondazione Guido d’Arezzo.

Le modalità di presentazione della domanda

La domanda di ammissione alla selezione, in italiano, dovrà essere redatta utilizzando il modulo reperibile nel sito e debitamente sottoscritta dal candidato. Alla domanda dovrà essere allegata la fotocopia non autenticata di un documento di identità in corso di validità; curriculum vitae accademico e professionale, con indicazione delle lingue moderne conosciute, datato e sottoscritto con firma autografa; attestato B2 lingua inglese; relazione, di non più di due pagine, in cui vengono illustrate le capacità e le competenze maturate, con indicazione dei dettagli relativi a titoli di studio, responsabilità, mansioni, obiettivi e risultati, esperienze acquisite e consolidate nelle precedenti attività lavorative svolte (opportuna una breve descrizione dell’ente e della struttura organica e delle relazioni funzionali in cui e con cui si è sviluppata la propria attività lavorativa), che possono essere oggetto di valutazione; scansione di fototessera a colori.

Invio della domanda e scadenza

La domanda dovrà essere spedita entro e non oltre le ore 09.00 del 11.03.2019 (pena l'esclusione). La domanda e i relativi allegati potranno essere trasmessi solo, pena la non ammissione alla procedura di selezione, a mezzo posta elettronica all’indirizzo: fondazioneguidodarezzo@pec.it L’oggetto della comunicazione a mezzo posta elettronica e la documentazione di cui al punto precedente dovrà, pena la non ammissione alla selezione, indicare quale oggetto “SELEZIONE PER ASSISTENTE DI DIREZIONE ”.

Commissione di valutazione e graduatoria

Per portare avanti la procedura di selezione dei candidati che si sono presentati, sarà composta una commissione che provvederà all’esame delle domande al fine di preselezionare i candidati in possesso di tutti i requisiti generali e speciali indicati nel presente avviso di selezione. La commissione qualora le domande fossero più di 10, provvederà all’esame dei curricola al fine di selezionare le 10 migliori professionalità da invitare alla successiva fase del colloquio valutativo delle attitudini del candidato. 

Criteri di valutazione

La valutazione del candidato è espressa in percentuale su 100 punti di cui 40/100 è il peso massimo del curriculum e 60/100 è quello del colloquio valutativo, a sua volta composto di sub criteri con i relativi pesi: percorso formativo specifico per il mansionario richiesto: punti 10/60; eventuale formazione specialistica aggiuntiva; punti 5/60; esperienze maturale in precedenza punti 10/60, conoscenza di una seconda lingua ( francese spagnolo e tedesco) punti 10/60; conoscenza dei principali sistemi informatici e di specifici software per la gestione di testi e immagini; punti 5/60

1) L’esito della Selezione sarà reso noto unicamente mediante pubblicazione sul sito internet della Fondazione con la dicitura “Esiti valutazione”.

Per qualsiasi ulteriore informazione relativa al presente avviso di selezione ci si potrà rivolgere unicamente a mezzo email all’indirizzo pec: FONDAZIONEGUIDODAREZZO@PEC.IT 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Fondazione Guido D'Arezzo assume un collaboratore di staff di direzione. Requisiti e scadenza

ArezzoNotizie è in caricamento