Attualità

Fondazione Bruschi, percorsi didattici offerti con il contributo della Festa della Regione Toscana

Grazie al contributo del Consiglio Regionale della Toscana promosso in occasione delle Festa della Toscana, offre dal 23 al 27 marzo attività didattiche a distanza per le scuole, dalle materne alle secondarie, e per le famiglie.

La Fondazione Ivan Bruschi, grazie al contributo del Consiglio Regionale della Toscana promosso in occasione delle Festa della Toscana, offre dal 23 al 27 marzo attività didattiche a distanza per le scuole, dalle materne alle secondarie, e per le famiglie.

L’invito è rivolto in particolare alle classi che in base alle loro esigenze potranno prenotare gratuitamente, telefonando allo 0575354126 o scrivendo a info@fondazioneivanbruschi.it, il percorso dal titolo Siamo tutti connessi gli uni agli altri… oggetti che raccontano. Un viaggio di conoscenza del mondo che è alla base di un consapevole rispetto dei diritti di ogni essere umano e dell’accoglienza tra i popoli. L’evento, che offre interessanti momenti di interazione con i ragazzi, è calibrato in base all’età degli studenti partecipanti ed è proposto con differenti modalità sia per le classi che possono fare lezione in aula, sia per quelle che svolgono la didattica a distanza da casa.

Durante il percorso, attraverso le opere della Collezione Bruschi provenienti da tutti i continenti e attraverso i manufatti esposti per la mostra L’Oriente in Casa. Opere dalla collezione Stibbert, saranno raccontate in modo originale ed educativo le rotte dei primi esploratori, come Marco Polo e la Via della seta, la storia e le tradizioni di popoli differenti, le pagine di racconti indimenticabili come Le mille e una notte e le esperienze di due collezionisti che senza pregiudizi hanno raccolto e lasciato in eredità eclettiche testimonianze d’arte perché rappresentino strumenti di educazione culturale e civile.

Sempre nell’ambito della Festa della Regione Toscana, la Fondazione Ivan Bruschi propone a tutti i bambini e le famiglie, sabato 27 marzo alle ore 17,00, lo spettacolo di teatro digitale World Story Web: Stenterino, Pinocchiello e la ricerca delle storie a lieto fine, diffuso gratuitamente sulla pagina facebook.com/casamuseo.ivanbruschi. Il racconto delle avventure “nella rete” dei due figli dei personaggi toscani per eccellenza, Stenterello e Pinocchio, è ideato e realizzato da Gianni Micheli, prodotto da Officine della Cultura e porterà con sé, di sottofondo, le musiche dell’Orchestra Multietnica di Arezzo, un progetto di reale incontro tra musiche e culture.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fondazione Bruschi, percorsi didattici offerti con il contributo della Festa della Regione Toscana

ArezzoNotizie è in caricamento