menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

L'acquedotto di Foiano della Chiana esteso fino a via d'Arezzo

Nuove Acque ha ultimato i lavori del prolungamento iniziati un anno fa: grazie a un investimento di 600mila euro, si completa lo “Schema Montedoglio” sul territorio comunale

Sono terminati nei giorni scorsi i lavori di Nuove Acque per l’estensione a via d’Arezzo dell’acquedotto urbano di Foiano della Chiana, a beneficio di circa 60 utenze (180 abitanti). Con questo prolungamento particolarmente atteso dai residenti, il cosiddetto “Schema Montedoglio” sul territorio comunale è completato: il capoluogo e le frazioni sono servite interamente dall’acqua dell’invaso tiberino, garanzia di qualità e sicurezza per 365 giorni all’anno.

Il servizio di acquedotto fino a via d’Arezzo è reso possibile oggi da una nuova condotta di circa 3km posata nel corso dei lavori, che segue nel sottosuolo la direttrice della Strada Provinciale 327 fino alla zona di Renzino, nei pressi del confine con Marciano. Nuove Acque e, in parte, il Comune hanno investito circa 600 mila euro per la progettazione e la realizzazione di questa importante infrastruttura per i residenti di via d’Arezzo, consegnata secondo i tempi previsti, in poco più di un anno, nonostante l’emergenza sanitaria

Nuove Acque e il Comune di Foiano della Chiana già da diversi anni dialogano in maniera costruttiva per offrire un servizio ottimale alla popolazione. Il prolungamento della rete idrica fino a via d’Arezzo si inserisce in un piano di investimenti su questo territorio avviato già nel 2016 con il rinnovamento dell’impianto di potabilizzazione di Follonica per il collegamento di Pozzo della Chiana. L’impegno è proseguito nell’autunno 2018 quando la gran parte del territorio comunale (circa 3000 utenze) è stata “allacciata” a Montedoglio. Con oggi l’intero territorio può contare sulla preziosa risorsa tiberina.

“Il lavoro di ammodernamento di una rete idrica” – ha dichiarato Paolo Nannini, Presidente di Nuove Acque – “comporta mesi di lavoro, dalle verifiche preliminari, alla progettazione fino alla realizzazione finale. È un impegno che coinvolge a 360 gradi un’azienda come Nuove Acque e che non può non considerare le esigenze del territorio. Noi abbiamo dialogato fin dall’inizio con l’Amministrazione comunale per offrire alla cittadinanza una infrastruttura ottimale, resa possibile grazie alla co-partecipazione dal punto di vista economico. Oggi possiamo vantare con orgoglio e soddisfazione il raggiungimento di un importante risultato. Questa estensione dell’acquedotto porterà benefici alle tante aziende che insistono su quel territorio e contribuirà in parte anche allo sviluppo dell’offerta turistica per una zona già molto attrattiva e ospitale”.

I pozzi sotterranei utilizzati finora per l’approvvigionamento di Foiano della Chiana continueranno a essere attivi ma solo per garantirne la funzionalità, nel caso in cui dovessero rendersi necessarie adduzioni straordinarie. In situazioni di normalità, l’acqua immessa in rete sarà quella prelevata dal grande bacino toscano.

“Era una promessa fatta in campagna elettorale” – ha aggiunto Francesco Sonnati, Sindaco di Foiano della Chiana – “e sono orgoglioso di poter dire che l’abbiamo mantenuta. Oggi finalmente 180 cittadini foianesi potranno usufruire di un servizio essenziale lungamente atteso che soddisfa un diritto primario ed essenziale”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Psicodialogando

    I 7 segnali della violenza psicologica nella vita di coppia

  • Gossip Style

    Il mistero di Coco Chanel, vera influencer prima dei social

Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento