Giovedì, 29 Luglio 2021
Attualità

Flash mob per i murales di piazza del Popolo

Un flash mob per chiedere che non venga toccata l'opera muraria di piazza del Popolo degli street artist Eron, il 44enne riminese Davide Salvadei, e Moneyless, nome d'arte del 37enne milanese Teo Pirisi. "Quella che verrà organizzata - spiegano le...

murarte

Un flash mob per chiedere che non venga toccata l'opera muraria di piazza del Popolo degli street artist Eron, il 44enne riminese Davide Salvadei, e Moneyless, nome d'arte del 37enne milanese Teo Pirisi. "Quella che verrà organizzata - spiegano le anime del flash mob - sarà una manifestazione del tutto pacifica e apolitica, sarà semplicemente un'azione di gruppo in favore dell'arte". L'appuntamento è fissato per domenica alle 15,30.

Le motivazioni dell'azione

"Ma in definitiva chi stabilisce il valore di un opera fuori dal mercato? Semplice, è la quantità di resistenza che una comunità impegna per impedire di separarsene. Questo ci suggerisce due cose, che il valore condiviso è oltre il mercato e le sue logiche e nonostante questo va scritto a bilancio che se alcune opere possono valere 100mila euro, altre possono valere 100mila rivolte." Riprendendo le parole degli amici della 999Contemporary, cioè di coloro che hanno curato la realizzazione dei murales di Arezzo, dipinti durante l'ultima Icastica, - spiegano gli organizzatori - rivolgiamo questo invito a tutti gli amanti dell'arte che l'8 ottobre avranno voglia di scendere con noi in piazza per provare a salvare i murales della città.

Le regole del flash mob

Chi di voi vorrà partecipare, dovrà seguire alcune regole importanti per la buon riuscita del flash mob che si svolgerà nel seguente modo: . il flash mob partirà dalle 15.30 e avra la durata massima di 15 minuti;

. in questo arco di tempo, i partecipanti dovranno passare, VELOCEMENTE (senza correre però) e in modo che sembri casuale, davanti al murales e scattarsi un SELFIE (chi è contrario al selfie può scattare semplicemente una foto al muro) con dietro l'opera d'arte e ricondividerla sui propri canali social con l'hashtag #murARte e una frase attraverso la quale invitare i propri contatti social a fare la stessa cosa;

. lo scopo è di rendere questa azione virale e di incitare a fare lo stesso gesto in favore dell'arte, anche al di fuori del momento del flash mob. Quindi, per quanto è importante essere in tanti in quei 15 minuti di evento, è anche importante che le persone continuino a fare questo scatto nei giorni successivi; . a riprendere tutto il flash mob ci saranno delle telecamere e con il filmato montato avremo modo di dimostrare la (speriamo) forte presenza durante l'evento. Il video, le vostre foto e le firme della petizione verranno poi presentate al Sindaco;

. con questo video, non solo verrà chiesto al Sindaco di non abbattere i murales, ma di dare la possibilità di creare nuove attività in città legate alla street art, con lo scopo di usare questa corrente d'arte come mezzo di condivisione e recupero di tutte quelle zone di Arezzo ormai abbandonate.

Per domande o dubbi, scriveteci. E' meglio una domanda in più che una in meno perché è davvero molto importante che oguno di noi rispetti orari e modalità, altrimenti la manifestazione non avrà successo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Flash mob per i murales di piazza del Popolo

ArezzoNotizie è in caricamento