Fiori d'arancio a Palazzo di Fraternita, nuova location storica ad Arezzo nella sala del Torri

Sposarsi in una meravigliosa sala, a pochi passi da una delle piazza più belle d'Italia. Da oggi è possibile: il Palazzo di Fraternita dei Laici in Piazza Grande è stato infatti dichiarato "Casa Comunale" sede di matrimoni civili. La secolare Sala...

sposi fraternita

Sposarsi in una meravigliosa sala, a pochi passi da una delle piazza più belle d'Italia. Da oggi è possibile: il Palazzo di Fraternita dei Laici in Piazza Grande è stato infatti dichiarato "Casa Comunale" sede di matrimoni civili. La secolare Sala affrescata con pitture da Teofilo Torri agli inizi del '600 è il suggestivo luogo del matrimonio. Una location speciale, per una cerimonia dall'atmosfera irripetibile.

"Il primo matrimonio - comunica con una nota la Fraternita dei Laici - è stato celebrato dal sindaco Alessandro Ghinelli con grande partecipazione. Presente il Primo Rettore dottor Pier Luigi Rossi. Il matrimonio di Alice e Carlo è stato il primo matrimonio della storia del Palazzo di Fraternita celebrato nella splendida sala del Torri. La segreteria della Fraternita dei Laici ha già avuto numerose altre richieste di matrimonio in questa sala di persone residenti in Arezzo, in Italia. Una agenzia internazionale di matrimoni ha espresso il suo più vivo interesse per la sede del Palazzo disegnato da Giorgio Vasari".

Nei giorni scorsi la giunta comunale ha deliberato "di istituire quale ufficio separato di Stato Civile per la celebrazione dei matrimoni civili la

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
sala 15 “Sala Torri”" e nel medesimo atto è stato anche approvato il tariffari da applicare fino al 2018. Per quanto riguarda le cerimonie standard, da celebrare in orario di ufficio ( ore 8:00-14:00 da lunedì a venerdì; ore 15:00-18:00 martedì e giovedì, esclusi i mesi di luglio e agosto), la tariffa per i residenti è di 250 euro

e per i non residenti di 400. Fuori orario di ufficio (ore 15-18 lunedì mercoledì e venerdì esclusi luglio e agosto, ore 15:00-19:00 da lunedì a venerdì nei mesi di luglio e agosto, Sabato, domenica e altri giorni festivi ore 9:00-13:00 e 15:00 -18:00) i residenti spenderanno 350 euro e i non residenti 450.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • E' ballottaggio. Sondaggi, conferme e rimonte: la cronaca della giornata

  • Regionali, euforia nel centrosinistra. Giani: "Dedico la vittoria a mia moglie". Exit Poll Tg1: Ghinelli tra il 46,5 e il 50,5%

  • Regionali: Giani è governatore, Ceccardi conquista l'Aretino, Pd il partito più votato. Tutte le preferenze

  • Coronavirus, 17enne postivo: classe di una scuola superiore in isolamento. Tamponi in corso

  • Otto casi di coronavirus nell'Aretino. Deceduto un paziente di 67 anni

  • Elezioni regionali 2020: i risultati di Arezzo. Susanna Ceccardi la più votata del comune

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento