menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fimia-Eba potenzia i servizi: sala conferenza da 80 posti con 20 postazioni informatiche

"Il nostro intento, conclude Conti, è stato quello di offrire a tutta la città un luogo attrezzato e a norma nei requisiti della sicurezza nonché dotato di un ampio parcheggio ed il che non guasta"

Al passo con i tempi per dare nuovi servizi ad imprese e lavoratori. Questo è stato lo spirito che ha guidato il potenziamento dell’offerta del Fimia Eba (Fondo Integrazione Malattia Infortuni Artigianato - Ente Bilaterale Arezzo) che, nel corso dei decenni, ha affiancato offrendo importanti servizi le piccole imprese artigiane, imprenditori e dipendenti che vanno dai rimborsi per le spese sostenute in caso di malattia ed infortunio a quelle per le visite oculistiche e dentistiche fino al recupero dei costi per l’acquisto di libri scolastici. Inoltre, il Fimia-Eba, come spiega il coordinatore Michele Ciavattini, è da tempo la sede in cui si sottoscrivono tutti gli accordi sindacali di cassa integrazione in deroga per le imprese artigiane e svolge, oltre a ciò, un ruolo di primo piano nelle vertenze di lavoro, in quanto sede della Commissione di Conciliazione in caso di controversie tra datore di lavoro e dipendente. È anche ufficio territoriale per la gestione ed elaborazione delle pratiche di San Arti (Fondo di Assistenza sanitario dell’Artigianato) nonché sede dell’Organismo paritetico territoriale di Arezzo, che è preposto alla sicurezza sui luoghi di lavoro a cui fanno riferimento i rappresentante dei lavoratori per la sicurezza territoriale.

"Un organismo importante, dunque, che nel corso degli anni è diventato un punto di riferimento rilevante per il tessuto economico di questo territorio ed è stato del tutto conseguenziale, sottolinea il presidente Marco Conti, che, in un momento delicato e complesso come l’attuale, potenziasse l’offerta e, insieme ai servizi tradizionali di assistenza alle imprese iscritte per malattie, infortuni e maternità ha inteso affiancare nuovi servizi aperti a tutti dotandosi di una aula polifunzionale certificata per 20 postazioni, che può ospitare corsi di formazione o corsi di informatica con 20 pc portatili oltre a tutta la strumentazione necessaria ed una sala convegni, attrezzata per riunioni e convegni, con una capienza di 80 posti. Un potenziamento resosi necessario per venire incontro alle nuove esigenze non solo degli iscritti, ma di tutti coloro che necessitano di spazi a norma. Il nostro intento, conclude Conti, è stato quello di offrire a tutta la città un luogo attrezzato e a norma nei requisiti della sicurezza nonché dotato di un ampio parcheggio ed il che non guasta".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Documenti

E' ufficiale: la Toscana resta in zona gialla

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cucina

    I fiocchi di Carnevale

  • Attualità

    100 candeline per nonna Rosa

  • Psicodialogando

    L’uomo è davvero più interessato al sesso della donna?

Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento