Attualità

Al via Fiera toscana del lavoro in tour 2020. Le eccellenze aretine in prima linea

Hanno aderito circa 30 aziende e, per i primi due appuntamenti sono già in pubblicazione 38 offerte di lavoro per un totale di circa 70 posti di lavoro disponibili

Dopo il successo della prima edizione, svolta nel dicembre dello scorso anno a Firenze, torna la Fiera toscana del lavoro, sotto lo slogan "la Toscana mette l’impiego al Centro", con l’iniziativa Ftl 2020 in tour.

Nel corso del mese di marzo prenderà il via il tour della nuova Fiera del lavoro, ossia Ftl 2020, con il coinvolgimento dei Centri per l’impiego di ArezzoSienaLivorno Prato. Lo scopo è mettere in campo concrete iniziative di “recruitment” finalizzate a favorire l’incontro tra offerta e domanda di lavoro.

La Fiera di dicembre, assieme agli eventi realizzati sul territorio nei centri per l’impiego della Toscana, ha raggiunto numeri significativi, con la presenza di quasi 150 aziende partecipanti, circa 4000 candidature preselezionate e 400 profili professionali ricercati, anche di elevata specializzazione, per un totale di 850 posti di lavoro disponibili.

In attesa del prossimo appuntamento a Firenze, previsto nel dicembre 2020, nel corso dell’intero anno saranno organizzati specifici eventi di reclutamento nell’ambito della rete regionale dei centri per l’impiego, Ftl 2020 in tour, allo scopo di far incontrare le imprese del territorio ed i candidati alla ricerca di un lavoro o di un’opportunità di riqualificazione professionale.

Nel mese di marzo quattro sono le date in programma: 11 marzo al centro per l’impiego di Arezzo, (viale Piero della Francesca 13 e negli altri centri della provincia); 12 marzo al centro per l’impiego di Siena (via Fiorentina 91, località Stellino e negli altri centri della provincia); 27 marzo al centro di Livorno (via Galilei 40 al Palazzo della Gherardesca); il 31 marzo centro di Prato (presso Officina Giovani, piazza dei Macelli 4).

Al momento hanno aderito complessivamente circa 30 aziende e, per i primi due appuntamenti di Arezzo e Siena, sono già in pubblicazione 38 offerte di lavoro per un totale di circa 70 posti di lavoro disponibili.

Nel settore alberghiero e della ristorazione si cercano addetti alla manutenzione delle strutture alberghiere, camerieri, facchini, operatori di cucina e sala, animatori villaggi turistici; nel settore informatica e Ict project manager, responsabile di sistemi informativi, progettisti, tecnici hardware, installatore e manutentore impianti fotovoltaici; commessi e addetti alle vendite nella grande distribuzione; autisti nei trasporti e logistica; impiegati amministrativi e commerciali di vari settori; operai pellettieri.

Di seguito l’elenco delle aziende partecipanti, che comunque è aggiornato quotidianamente ed è consultabile, insieme alle offerte di lavoro, sul sito Fieratoscanalavoro.it.

Arezzo
Aboca Group, Baraclit Costruzioni, Carrefour express, Cima Chemicals, Gelnova, Marherità+, Menci Group, Progetto 5 cooperativa sociale, Trenti Vivai Piante, Tuttosicurezza Valens Components, Seco spa.

Siena
Belmond- Castello di Casole, 4 Ever Your Friends, Tiemme Mobilità Toscana, Serena srl – Mc Donalds, Citis Soc soop, Morbidi Gastronomia, Fattoria Casabianca srl, Metalbagno, Unicoop Firenze, L’Olmo Podere a Pienza, Philogen, The Cut Production.

I cittadini possono rispondere agli annunci pubblicati sul portale della Fiera https://www.fieratoscanalavoro.it/ftl-2020-in-tour/, nonché su Idolweb, inviando la propria candidatura per il profilo scelto. I candidati selezionati saranno invitati a sostenere i colloqui con le aziende nelle giornate sopraindicate. I Centri per l’impiego sono a disposizione per fornire informazioni e supporto nella registrazione a Idolweb e nelle fasi di compilazione del curriculum e di invio della candidatura.

Nelle giornate indicate sarà possibile partecipare ad eventi su temi specifici per fare il punto, anche con la presenza dell’assessore a Lavoro, formazione ed istruzione della Regione Toscana, Cristina Grieco, che si soffermerà sull’andamento del mercato del lavoro toscano e locale, sulle opportunità occupazionali, e sulle agevolazioni regionali e nazionali a favore delle imprese, nonché per illustrare e confrontarsi sul tema servizi per l’impiego e mondo delle imprese, e sui servizi che la rete regionale dei centri per l’impiego gestita da ARTI offre al sistema produttivo.

A breve sarà pubblicato il programma definitivo.
La manifestazione è realizzata da Regione Toscana e dall'Arti, agenzia regionale toscana per l'impiego, ed è finanziata dal Fondo sociale europeo. (Por Ico Fse 2014-2020).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Al via Fiera toscana del lavoro in tour 2020. Le eccellenze aretine in prima linea

ArezzoNotizie è in caricamento