Mercoledì, 22 Settembre 2021
Attualità

Fiera del mestolo, ecco l'ordinanza: "Green pass, distanziamento, pagamenti elettronici e niente tavoli"

Ecco i contenuti del provvedimento firmato dal sindaco Alessandro Ghinelli. All'interno della zona della fiera, oltre al certificato verde (che potrà essere controllato a campione) saranno necessari i dispositivi di prevenzione (mascherina e gel) e dovranno essere evitati gli assembramenti

Foto d'archivio

Torna la Fiera del Mestolo, in una edizione tanto attesa quanto insolita. Il sindaco di Arezzo ha infatti siglato un'ordinanza in cui sono indicate tutte le misure di sicurezza da adottare per il contenimento della pandemia. 

Gli aretini sono molto legati a questo appuntamento che per la città segna tradizionalmente una sorta di ripartenza dopo il periodo estivo. 

"La Fiera del Mestolo -  commenta l'assessore alle attività produttive SImone Chierici - rappresenta un altro segnale di ripartenza concreto e significativo, che conferma la determinazione di una città di riprendersi la propria quotidianità e di scegliere di guardare ad un futuro di crescita e sviluppo. Prudenza e rispetto delle regole rimangono le parole d'ordine, quelle che siamo certi saranno osservati da tutti, nella certezza che sia questa la strada migliore per poter prima possibile tornare a vivere pienamente tutte le nostre abitudini".

Tutte le regole nell'ordinanza del sindaco

Come ribadito dall'assessore, anche per questo evento dovranno essere rispettate regole e disposizioni di sicurezza che sono state definite puntualmente, in accordo con la Prefettura e le forze dell’ordine, in un'ordinanza del sindaco Ghinelli.

Questa oltre stabilire che l'accesso all’area fiera venga consentito ai soli possessori di green pass (o in alternativa, certificazioni di tampone rapido o molecolare negativo o guarigione), siano essi visitatori e operatori commerciali, stabilisce anche una serie di regole per gli espositori. In particolare sono previsti: obbligo di indossare la mascherina per operatori ed avventori anche in presenza del distanziamento minimo previsto di 1 metro nell'area di vendita; profondità dei posteggi non oltre 4 metri; vendita sul solo lato frontale, divieto di installazione di tavoli, sedie o altre strutture per la consumazione sul posto di alimenti e bevande e divieto di somministrazione di bevande alcoliche, che possono comunque essere vendute per asporto; predisposizione da parte degli operatori commerciali di cartelli che riportino l'obbligo del rispetto della distanza di sicurezza dell'utilizzo, in caso di acquisto, di guanti monouso o gel idroalcolico; controllo delle distanze interpersonali di almeno un metro fra cliente e cliente, cliente ed operatore. L'ordinanza si chiude con una raccomandazione, quella di adottare quando possibile, la forma di pagamento elettronico.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fiera del mestolo, ecco l'ordinanza: "Green pass, distanziamento, pagamenti elettronici e niente tavoli"

ArezzoNotizie è in caricamento