menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
parcheggio_cadorna2

parcheggio_cadorna2

“Fiduciari” alle casse dei parcheggi: la nuova assistenza Atam agli utenti

È partito tutto da un sondaggio informale presso gli utenti svolto dagli addetti al controllo della sosta e dal personale degli sportelli Atam. Obiettivo: conoscere le esigenze dei fruitori e le criticità nell’utilizzo dei parcheggi cittadini...

È partito tutto da un sondaggio informale presso gli utenti svolto dagli addetti al controllo della sosta e dal personale degli sportelli Atam. Obiettivo: conoscere le esigenze dei fruitori e le criticità nell'utilizzo dei parcheggi cittadini.

"La conferenza stampa odierna - ha sottolineato il sindaco Alessandro Ghinelli - ci permette di parlare di un servizio che consente all'utenza dei parcheggi gestiti da Atam di avere una maggiore percezione di sicurezza. Come noto, i parcheggi Atam sono a pagamento, per cui l'utenza è costretta a maneggiare del denaro. E questo comporta naturali cautele, specie in certe ore della giornata e per certe categorie di cittadini. Noi riteniamo che i parcheggi del Comune di Arezzo debbano essere luoghi da frequentare tranquillamente. Primo perché rendere una città sicura è nostro compito precipuo, secondo perché non possiamo permetterci che questa sensazione d'insicurezza determini un minore utilizzo delle aree di sosta, che portano un introito importante a un'azienda che, ricordo, è totalmente in house". "Il risultato - ha aggiunto il presidente Bernardo Mennini - si è tradotto in una serie di informazioni e suggerimenti che l'azienda ha rielaborato e trasformato in interventi diretti quali il rifacimento delle strisce blu dei parcheggi Eden e Cadorna, la sistemazione del manto stradale di parcheggio e la programmazione degli interventi nelle altre aree gestite. Ma dalla lettura di quanto raccolto, sono emerse altre richieste: una presenza di Atam all'interno delle aree di parcheggio che dia informazioni sulle modalità di sosta in città e che costituisca un deterrente alla presenza di persone non autorizzate all'interno delle aree stesse. Questa specifica richiesta è stata oggetto di confronto con il sindaco e assieme abbiamo convenuto di fornire una risposta concreta e visibile a tale sollecitazione".

Per fare questo, Atam ha bandito una gara finalizzata alla individuazione di addetti "fiduciari" che stazionino presso le due casse automatiche del parcheggio Eden, con il compito di accogliere la clientela e invitare persone non autorizzate a non sostare. La gara è stata vinta dal Corpo vigili giurati di Arezzo. È partito un periodo sperimentale di 3 mesi prima della messa a regime del servizio, esteso anche ad altri parcheggi: Cadorna e ospedale.

"Abbiamo voluto iniziare - ha concluso Mennini - a ridosso delle feste natalizie. Gli addetti 'fiduciari' per conto di Atam sono un presidio che vogliamo diventi punto di riferimento per la sicurezza, in quanto abilitati a chiamare, tramite la centrale operativa di Atam, le forze dell'ordine o i vigili urbani per segnalare comportamenti scorretti. Fin dalla sua attivazione, da alcuni giorni funziona infatti all'Eden, il servizio ha raccolto il plauso degli utenti".

I rappresentanti del Corpo dei vigili giurati, Elisa Marcheselli e Paolo Fabbri, hanno espresso soddisfazione per questo servizio di assistenza a cui sono stati chiamati: "il nostro personale rappresenta intanto un elemento di dissuasione, poi significa informazione, assistenza, non è armato ed evidentemente riconoscibile".
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cronaca

Coronavirus, altri 76 contagi nell'Aretino e 29 persone guarite

social

'Che sarà', il brano ispirato a Cortona che arrivò secondo a Sanremo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cucina

    I quaresimali: un peccato di gola concesso anche alle monache

  • Arezzo da amare

    C'era una volta Piazza San Jacopo

  • Gossip Style

    Le borse più belle del 2021

Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento