Dina e le sue cento primavere: festa grande alla Rsa

Nella struttura gestita da Elleuno a Terranuova Bracciolini venerdì la signora Dina spegnerà le candeline insieme ad amici, parenti e anche al sindaco.

Un piccolo grande evento attende la Residenza Sanitaria Assistenziale di Terranuova Bracciolini (Arezzo). Già, perché venerdì 1 marzo proprio all’interno della struttura gestita da Cooperativa Sociale Elleuno la signora Dina Bonini compirà 100 anni. E proprio in questo giorno sarà onorata con una festa che inizierà alle ore 15.30 nella sala posta al primo piano della RSA di piazza Unità Italiana 3. Tra i partecipanti, le sorelle Rina e Gina, il nipote e il sindaco di Terranuova Sergio Chienni. L’occasione per trascorrere qualche ora tutti insieme, accompagnati da una mega torta (ordinata dal nipote, per 90 persone) e un buffet preparato dalle cuoche della Residenza.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dina è nata il 1 marzo del 1919 proprio a Terranuova, da papà Olinto e mamma Conforta. Fino ai 13 anni vive a Campogialli insieme ai suoi 4 fratelli. Poi prenderà servizio presso una famiglia di Roma fino ai 25 anni. Resterà a vivere nella Capitale, anche dopo essersi sposata (con un signore di Arezzo), fino ai 95 anni. Il 7 ottobre del 2013 decide di entrare nella RSA. Con un carattere forte, ha partecipato in maniera attiva alle varie attività della struttura, dalla ginnastica di gruppo alla presenza alle feste.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scuola nel caos, annullate le graduatorie dei docenti precari. Lunedì molte cattedre resteranno vuote

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Studente precipita da 6 metri il primo giorno di scuola: è grave. Sequestrata l'area

  • "Positivo al Covid e dimenticato in una stanza del pronto soccorso di Siena", la storia di un giovane padre aretino

  • Nomi, non tutti sono permessi: ecco quelli vietati dalla legge in Italia

  • Ubi in Intesa e filiali aretine a Bper, poi il dubbio Mps. Cosa ne sarà degli sportelli della città?

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento