Venerdì, 30 Luglio 2021
Attualità

Poppi, una grande giornata di festa per il centenario del 4 novembre

Il ricordo di Vittorio Veneto al monumento ai caduti più grande della Toscana.

Poppi si appresta a vivere alla grande la ricorrenza del 4 novembre, festeggiando la giornata delle Forze Armate e dell'Unità Nazionale con una celebrazione civile al monumento ai caduti di Poppi – il monumento più grande della Toscana - nel 100° anniversario della vittoria della Grande Guerra; nel contempo si farà festa anche per gli 80 anni dall'inaugurazione dello storico monumento, che fu progettato e realizzato dal famoso Arch. Ugo Tarchi. La giornata inizierà alle ore 10 con la S. Messa celebrata nella Abbazia di S. Fedele, al termine della quale inizierà la cerimonia civile organizzata dall'Associazione Nazionale Combattenti e Reduci di Poppi guidata dal Presidente Roberto Brezzi e con l'Amministrazione Comunale: alle 11 nell'ara votiva dello straordinario Monumento sarà posta la corona d'alloro in memoria dei Caduti di Guerra, alla presenza delle Autorità Civili, Militari e della popolazione. La cerimonia terminerà nella cappella sottostante, luogo di straordinaria bellezza artistica ed architettonica, dove sarà inaugurata la lapide commemorativa del centenario con i dati riassuntivi dei combattenti e caduti della Guerra 1915-1918 e della II Guerra Mondiale, comprensiva delle Vittime Civili e dei deportati, opera progettata dal Socio benemerito Antonio Caiazzo.

“Poppi è orgogliosa – dice il presidente dell’ANCR di Poppi Roberto Brezzi - di avere fra le sue mura il più grande Monumento ai Caduti della Toscana e fra i primi in Italia. Proprio la notorietà del grandioso monumento e la significativa attività anche editoriale della ANCR locale ha favorito l'interessamento del Governatore della Regione Toscana Enrico Rossi, che ha vissuto a Poppi la celebrazione del 25 Aprile scorso, e che ha offerto un contributo per allestire una mostra sulla Grande Guerra anche con pannelli didattici realizzati dal Liceo Scientifico “G. Galilei” di Poppi, ad evidenziare la memoria dei combattenti poppesi del secondo conflitto bellico.

Attualmente si sta realizzando un impianto di illuminazione che consentirà di ammirare di sera la grande lapide marmorea del proclama del Diaz che misura ben 18 metri quadrati”. Grazie a finanziamenti significativi, concorrendo ad alcuni bandi statali, c’è ora la speranza di poter intervenire anche sulla scalinata scenografica antistante l'area monumentale. “L'A.N.C.R. – conclude Brezzi - ringrazia l'Amministrazione Comunale per l'abbattimento arboreo che ha reso più visibile dalla vallata il complesso, favorendo anche la visione panoramica dalla terrazza dell'Ara votiva. Un grazie particolare al nostro Vice-Presidente Ildebrando Caiazzo, al Consiglio Direttivo della A.N.C.R. - Poppi ed al volontariato che ha reso possibile la cerimonia”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Poppi, una grande giornata di festa per il centenario del 4 novembre

ArezzoNotizie è in caricamento