Giovedì, 18 Luglio 2024
Attualità Castiglion Fibocchi

Due giorni di festa per i 60 anni dei Fratres di Castiglion Fibocchi

Celebrato l'anniversario del gruppo donatori di sangue. Il sindaco Ermini: "Donazioni, volontariato ma soprattutto amore per gli altri"

Due giorni intensi di eventi e appuntamenti per il 60° compleanno del Gruppo donatori di sangue Fratres di Castiglion Fibocchi.

La giornata di sabato 6 luglio è iniziata con “Una sfoglia per la Vita”, tradizionale iniziativa promossa dalle signore dell’Associazione Neuroblastoma di Castiglion Fibocchi e dai volontari Fratres. Per la serata, invece, la cena sociale con oltre 250 persone, è stata allietata da uno spettacolo di varietà condotto da Davide Brasola e Andrea Belardini. Lo show è stato impreziosito dalle esibizioni delle straordinarie ballerine della scuola di danza di Castiglioni Dance Academy, per poi concludersi con il musical “Mamma Mia”, interpretato da volontari e castiglionesi di tutte le età riuniti per l’occasione. Durante lo spettacolo, ai donatori che hanno raggiunto 50, 75, 100 e 150 donazioni, sono state consegnate targhe di riconoscimento per la dedizione dimostrata.

Nella mattina di domenica 7, presso la sala del Consiglio Comunale, appuntamento istituzionale dedicato alla consegna della borsa di studio intitolata a Valentina Sereni e Andrea Paggini: anche quest’anno il Gruppo Fratres ha voluto partecipare alla ricerca contro il neuroblastoma dell’Istituto Gaslini di Genova, mettendo a disposizione questo contributo. Oltre ai volontari, hanno preso parte alla cerimonia le autorità cittadine, i rappresentanti Fratres provinciali, regionali e nazionali, altri 18 Gruppi Fratres della provincia di Arezzo, nonché il dottor Conte e la dottoressa Parisi destinatari della borsa di studio.

"Una grande gioia – afferma il sindaco Marco Ermini – celebrare il 60° della nostra associazione: sessanta anni di donazioni, di volontariato, ma soprattutto sessanta anni di amore per gli altri. Un ringraziamento a nome dell’Amministrazione e della cittadinanza intera va a tutti i volontari e a chi in questi anni ha portato avanti questa importante realtà. Una grande soddisfazione è vedere quanto una piccola comunità come quella di Castiglion Fibocchi possa raggiungere questi grandi risultati, unendosi coesa con l’obiettivo di realizzare finalità importanti, così come ha fatto in queste giornate insieme alle varie associazioni paesane e ai tanti volontari".

Rachele Bruschi, vicesindaco: "Grazie all’Associazione per il grande lavoro e le molte donazioni fatte in questi anni alla scuola di Castiglion Fibocchi, permettendo ai più giovani di acquistare numerosi dispositivi elettronici e informatici, ma anche di beneficiare di corsi di lingua inglese tenuti da un insegnante madrelingua".

A chiusura dei festeggiamenti, dopo la messa solenne celebrata da don Adriano Ralli e dal vicario diocesano don Alessandro Conti, in piazza Italia si è svolta la premiazione del fantacalcio “FantaFratres”, organizzato dai giovani donatori con la straordinaria presenza di Ciccio Graziani che ha voluto sottolineare l’importanza del volontariato e del piccolo ma importante gesto della donazione di sangue.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Due giorni di festa per i 60 anni dei Fratres di Castiglion Fibocchi
ArezzoNotizie è in caricamento