Linea ferroviaria Stia-Arezzo-Sinalunga, più sicurezza e qualità

L'assessore regionale Ceccarelli: "Partono i lavori per l'Ertms, sistema di controllo automatico della marcia del treno. Abbiamo difeso e garantito stabilità al servizio ferroviario"

"Stanno per partire i lavori per l'attrezzaggio del sistema di controllo automatico della marcia del treno di massimo livello (ERTMS / ETCS L2) sulla linea Pratovecchio Stia-Arezzo-Sinalunga, per il quale Regione Toscana ha stanziato circa 20 milioni di euro".

Lo annuncia l'assessore ai trasporti Vincenzo Ceccarelli dopo l'aggiudicazione della gara bandita dalla società gestore del servizio.

Terminata la fase di gara, LFI ha proceduto all'aggiudicazione definitiva dell'appalto all'RTI costituita da ALSTOM Ferroviaria (mandataria) Thales (mandante), Elettri-fer (mandante), SICE (mandante). In data 30 maggio 2019 è stato firmato il contratto, l'11 giugno sono stati consegnati i lavori, sono stati dati gli incarichi al Rup e al direttore dei lavori e la per la prossima settimana è previsto un sopralluogo per definire le modalità di intervento.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Si tratta della prima ferrovia regionale in Italia a dotarsi di questo sistema di attrezzaggio oltre che la prima ferrovia di proprietà regionale ad ottenere il certificato di sicurezza dell'Agenzia Nazionale per la Sicurezza Ferroviaria, risultati resi possibili dall'impegno congiunto e unitario della Regione e della società guidata dal presidente Seri. Il lavoro paga e dopo un periodo complicato per il servizio, si può guardare ai prossimi anni con un ragionevole ottimismo, sapendo di aver garantito a questa infrastruttura, che per noi è strategica, la necessaria stabilità e condizioni idonee a fornire un servizio di qualità ai cittadini. Mentre in altre parti d'Italia le ferrovie minori vengono dismesse, noi le abbiamo difese e ci abbiamo investito."

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Calcio in lutto, si è spento Giuseppe Rizza

  • Ambulante scopre e tenta di fermare un ladro: aggredito a pugni in faccia. Malvivente arrestato

  • Coronavirus in due famiglie dell'Aretino, ordinanza di Rossi: "Trasferimenti negli alberghi sanitari o multe"

  • Coronavirus, famiglia contagiata a Piandiscò e altri casi toscani: verso una nuova ordinanza di Rossi

  • Coronavirus, in Toscana 19 nuovi contagi in un giorno: 11 appartengono ad un unico cluster

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento