"Appena sarà possibile farò il vaccino". L'annuncio del sindaco Ghinelli: "Non vincerà il Covid"

Il sindaco di Arezzo ha ricordato le fasi che scandiranno la campagna di vaccinazione anti Coronavirus avviatasi il 30 dicembre scorso

"Appena sarà possibile farò sicuramente il vaccino contro il Covid". L'anno nuovo per Alessandro Ghinelli, primo cittadino di Arezzo, inizia con una chiara dichiarazione d'intenti. Nel primo appuntamento 2021 della diretta social dove è lui stesso a rispondere ai ai quesiti dei cittadini oltre che commentare i dati relativi all'emergenza sanitaria, ecco che ampio spazio è stato riservato alla campagna di vaccinazione avviata recentemente su tutto il territorio nazionale.

"È noto come il vaccino contro il Coronavirus potrà essere eseguito solo su base volontaria - ha sottolineato Ghinelli - molti sostengono che non sia sicuro perché poco testato nelle fasi di realizzazione. È un pensiero fuorviante che non trova riscontro in quello che ministero della Salute e Istituto Superiore di Sanità mettono a disposizione dei cittadini. Mi sento di dire che il vaccino è un tipo di cura preventiva necessaria per stroncare la diffusione del virus ed io, che ho 67 anni, appena sarà possibile, lo farà sicuramente".

Le fasi della campagna vaccinale

Durante la diretta social, il sindaco ha ricordato anche quale sarà il cronoprogramma stabilito dal ministero per l'inoculazione del vaccino alla popolazione. Vale la pena ricordare ancora una volta che la scelta vaccinale è discrezionale e non obbligatoria e che, anche dopo aver eseguito la prenotazione, potrà essere disdetta la prestazione in qualsiasi momento.

Fase 1: da gennaio a marzo

Le categorie da vaccinare prima di tutte le altre sono quelle degli operatori sanitari e sociosanitari, degli ospiti e dei dipendenti delle residenze sanitarie assistenziali (rsa). Ovvero coloro che, soprattutto nel corso della prima ondata, hanno pagato il prezzo più alto della pandemia. E proprio oggi, 30 dicembre, stanno arrivando in Toscana le dosi di vaccino destinate alle residenze sanitarie assistenziali. Gli ospiti delle rsa, sulla base delle conoscenze accumulate sulle conseguenze dell’infezione da Sars-CoV-2, sono infatti stati riconosciuti come le persone più fragili in ragione dell’età avanzata e della frequente concomitanza di altre malattie. Questo primo step coinvolgerà quasi due milioni di persone, per cui servirà un numero doppio di dosi vaccinali: considerando che per una piena immunizzazione occorrerà sottoporre ogni persona a due di queste, con un intervallo almeno di tre settimane.

Fase 2: da aprile a giugno

Dopo la prima fase si potrà progredire vaccinando innanzitutto gli anziani con più di 80 anni (in Italia sono quasi 4,5 milioni). Considerando il numero doppio rispetto a quello dei primi vaccinati, si stima che questa fase possa concludersi durante la primavera 2021.

Fase 3: da luglio a settembre

A seguire, come indicato nel piano strategico, sarà il turno delle persone di età compresa tra 60 e 79 anni (13,5 milioni) e degli italiani affetti almeno da una malattia cronica (7,5 milioni). E poi, via via, di tutti gli altri, con priorità per il personale scolastico e le forze dell'ordine. 

Fase 4: da ottobre a dicembre

Tutta la popolazione adulta che non è stata vaccinata nelle prime 3 fasi: dunque chiunque abbia più di 16 anni (il vaccino non è ancora ufficialmente approvato per i bambini).

I dati dell'emergenza ad Arezzo

Nella giornata di oggi, così come riportato nel bollettino della Asl Toscana sud est, sono in tutto sei le persone risultate positive al Covid nel territorio comunale di Arezzo. 20 i casi totali della provincia. "Questi numeri - ha sottolineato il sindaco - portano il complessivo comunale a 3.355 infezioni riscontrate da inizio epidemia. 9.708 invece, sono i pazienti Covid positivi che si sono contati in tutta la provincia sempre da inizio dell'emergenza". Cifre confortanti, come riscontrato da Ghinelli che però non ha tardato a ricordare la necessità di continuare ad adottare pratiche di protezione personale. "L'utilizzo della mascherina - ha continuano - deve proseguire. Anche nel 2021 non mi stancherò di ripeterlo. Sono però convinto che noi aretini abbiamo dimostrato una grande forza di volontà e per tanto il mio augurio per l'anno nuovo è di continuare su questa strada perché, ne sono certo, vinceremo noi e non il virus".

La diretta integrale del sindaco Ghinelli

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm in arrivo: regioni chiuse e nuova divisione per colori. Cosa cambia per la Toscana

  • Toscana ancora in zona gialla? Si decide. Nuovo Dpcm: massimo 2 ospiti non conviventi in casa

  • Saturimetro: come funziona e quali sono i migliori modelli da acquistare on line

  • Banda dell'Audi bianca, è caccia aperta: le segnalazioni e la foto virale che fa sperare nell'arresto. Ma è un'altra operazione

  • Arrivati i nuovi vaccini Covid: ecco chi può accedere e come prenotarsi. Arezzo al top per somministrazioni

  • "Pettorina finta e Glock in mano, così ho capito che non erano carabinieri". Il vocale che svela i trucchi della banda dell'Audi bianca

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento