Domenica, 19 Settembre 2021
Attualità

"In classe solo con il Green Pass. Chi è sprovvisto segua in Dad". La proposta del pediatra

"Per preservare la sicurezza degli studenti e delle famiglie che hanno sottoposto i loro ragazzi a vaccinazione, e nello stesso tempo per rispettare la libertà ampiamente richiesta con le manifestazioni di piazza, propongo di permettere l'accesso alle lezioni in presenza solo a chi ha effettuato la vaccinazione"

Un "doppio binario" per il rientro a scuola che garantisca "la sicurezza di tutti". Da un lato gli studenti over 12 con il Green pass "in aula". Dall'altro i non vaccinati "in Dad". E' la proposta del pediatra aretino Italo Farnetani, per il quale sarebbe questo il modo meno rischioso per tornare tra i banchi di scuola in tempo di pandemia. 

"Il Green pass - ha dichiarato il medico, professore ordinario di pediatria della Libera Università Ludes di Malta, ad Adnkronos Salute - è una pratica ampiamente diffusa in tutto il mondo, soprattutto Europa e America del Nord. Nel caso attuale della pandemia non dovrebbe essere indispensabile solo per gli insegnanti, ma anche per gli alunni".

La strategia è così tracciata dall'esperto: "Per preservare la sicurezza degli studenti e delle famiglie che hanno sottoposto i loro ragazzi a vaccinazione, e nello stesso tempo per rispettare la libertà ampiamente richiesta con le manifestazioni di piazza, propongo di permettere l'accesso alle lezioni in presenza solo a chi ha effettuato la vaccinazione e chiedo che le scuole si attrezzino per poter realizzare videoconferenze durante le ore di lezione, collegandosi con gli alunni non vaccinati che seguiranno le lezioni da casa. In questo modo si potrà garantire la continuità didattica, ma soprattutto la possibilità di stare a scuola in presenza a tutti coloro che avendo effettuato la vaccinazione sono protetti".

"Le lezioni in presenza e in videoconferenza non richiedono un lavoro ulteriore per i docenti e sarà un servizio utile anche per gli studenti che sono in quarantena. Va notato che c'è già stata da parte degli studenti una buona adesione alla campagna vaccinale e c'è ancora circa un mese e mezzo all'inizio delle scuole con la possibilità di far vaccinare gli alunni" contro il Covid, continua Farnetani.

Secondo il pediatra  i docenti "come operatori pubblici devono sottoporsi all'obbligo vaccinale, come avvenuto per i medici e gli operatori sanitari, altrimenti è giusta la proposta di destinarli ad altre mansioni. Per gli studenti il doppio binario va applicato agli over 12, per i quali c'è il vaccino approvato. Progressivamente, con l'abbassarsi della fascia in cui sarà possibile la vaccinazione, si dovrà allargare la regola del Green pass. Cominciamo ad applicare rigidamente il doppio binario solo agli over 12, che così avranno la possibilità di evitare attivamente la Dad. La vaccinazione e il pass - conclude - sono una grande opportunità e una notevole ipoteca positiva sull'anno scolastico per gli over 12 e consiglio di non buttarla via".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"In classe solo con il Green Pass. Chi è sprovvisto segua in Dad". La proposta del pediatra

ArezzoNotizie è in caricamento