Pochi infarti mortali, ma bassa recettività ospedaliera. Arezzo 47esima nella classifica della salute

12 indici che mettono a fuoco la salute nella provincia aretina

Fenomeni socio demografici, malattie croniche e accesso ai servizi sanitari. Questi i tre filoni che hanno composto l'indagine sullo stato di salute nelle città d'Italia del Sole 24 Ore.

Nella classifica generale Arezzo si attesta al 47esimo posto. Quinta tra le province della Toscana con 506,57 punti ottenuti sulla base di dodici indicatori di salute e con una speranza di vita dei cittadini che arriva a 83,4 anni. La prima della classe è Bolzano con 651,64 punti e una speranza di vita, calcolata alla nascita, di poco distante da quella aretina, pari a 83,7 anni. 

I 12 indici

Per tasso di mortalità Arezzo si piazza 27esima, mentre peggiore è la classifica per mortalità per tumore con un 64esimo posto. Molto buona la performance della mortalità per infarto del miocardio acuto che pone Arezzo all'11esimo gradino. 78esima la posizione per l'aumento della speranza di vita alla nascita. Posto numero 38 per il consumo di farmaci per asma e bpco. Più negativa invece la votazione per il consumo di farmaci per diabete che pone Arezzo 67esima, mentre è 55esima per consumo di farmaci per ipertensione e 57esima per presenza di medici di base ogni mille abitanti. L'indagine prosegue con la valutazione della presenza di pediatri 49esima, e di geriatri 59esima.

Infine due dati che hanno effettivamente molto significato: la recettività ospedaliera, che misura le dimissioni dei residenti avvenute fuori regione con Arezzo che si pone 79esima e l'emigrazione ospedaliera con 49esima.

Le altre toscane

La prima città della regione che si incontra nella classifica è Firenze, al quinto posto, con 614,40 punti e una speranza di vita ancora migliore di Bolzano, pari a 84 anni, così come quella di Prato che si attesta al 19esimo posto, nel mezzo, tra le toscane spicca Pisa al 16esimo posto con 569,58 punti e una media di età alla morte di 83,3 anni. Peggiori di Arezzo sono le performance di Lucca 83esima con una speranza di vita alla nascita di 82,6 anni, Grosseto addirittura 97esima, nonostante sia nella solita asl di area vasta di Arezzo e Siena, Massa Carrara al 101esimo posto e subito dopo si piazza Livorno, l'ultima toscana, quasi in fondo alla classifica.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sagre, feste paesane e cibo di strada: un calendario per i buongustai

  • Vanno a funghi e trovano un tesoro: 45 chili di porcini

  • Sushi ad Arezzo, i migliori ristoranti

  • Non solo "La vita è bella". Tutti i film girati nell'aretino

  • "Dormivamo, ci sono entrati in casa e hanno rubato", il racconto. Aumentano le segnalazioni: controlli straordinari

  • New Delhi, oltre 30 decessi sospetti in Toscana. L'infettivologo di Arezzo: "Vi spiego come si previene"

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento