Attualità Centro Storico / Via Ricasoli

Fango al Prato, Comanducci: "Manutezione al lavoro anche l'8 dicembre. In futuro dovremo deviare l'acqua piovana"

Un problema da risolvere in corsa per l'organizzazione della Città del Natale che ieri mattina ha fatto intervenire un'azienda addetta alla manutenzione che ha sparso brecciolino in volata, prima del grande assalto del ponte dell'Immacolata. 

C'è chi ironizza, chi si preoccupa, chi pensa che sia il minore dei mali. Di sicuro in molti in questi giorni, passeggiando al Prato si sono accorti che le suole delle scarpe affondavano nel fango. Un problema da risolvere in corsa per l'organizzazione della Città del Natale che ieri mattina ha fatto intervenire un'azienda addetta alla manutenzione che ha sparso brecciolino in volata, prima del grande assalto del ponte dell'Immacolata. 

"Un problema che abbiamo ben presente - spiega Marcello Comanducci, assessore al turismo e presidente della Fondazione InTour - tanto è vero che la settimana scorsa abbiamo avuto un incontro con il vicesindaco Gamurrini e con il suo ufficio per affrontare questo annoso problema. Perché di fatto il Prato ha un terreno che non drena acqua e dalla Fortezza ad ogni acquazzone scendono rivoli d'acqua che rendono il terreno fangoso. Al momento stiamo intervenendo di volta in volta. Non ci sono alternative. Ma stiamo già pensando ad un progetto per riuscire a far defluire l'acqua piovana, magari incanalandola ai lati del vialetto che scende dalla Fortezza". ù

Il problema secondo l'amministrazione, non sarebbe nuovo: si sarebbe presentato in passato anche per la Fiera antiquaria di Settembre, e se le condizioni meteo non fossero propizie, potrebbe verificarsi anche in occasione di eventi come il Mengo o Street Food. 


"Per questo ci dobbiamo muovere presto - conclude Comanducci - perché il Prato è un'area della città bellissima e sarebbe davvero importante renderla sempre fruibile". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fango al Prato, Comanducci: "Manutezione al lavoro anche l'8 dicembre. In futuro dovremo deviare l'acqua piovana"

ArezzoNotizie è in caricamento