Domenica, 25 Luglio 2021
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Famiglie affidatarie: firmata dichiarazione di intenti tra Comune Arezzo e il coordinamento Affid.Ar

Il centro affidi del Comune di Arezzo e il coordinamento Affid.Ar hanno condiviso e aderito a una dichiarazione di intenti sulle famiglie affidatarie. E’ stata sottoscritta dall’assessore Lucia Tanti e dal presidente del coordinamento Giuliana...

Il centro affidi del Comune di Arezzo e il coordinamento Affid.Ar hanno condiviso e aderito a una dichiarazione di intenti sulle famiglie affidatarie. E’ stata sottoscritta dall’assessore Lucia Tanti e dal presidente del coordinamento Giuliana Aquilanti.

“Da oggi Arezzo è città pilota in un ambito così importante come quello della cura dei bambini meno fortunati – ha detto l’assessore Tanti. Il coordinamento collabora da tempo con il Comune e lo scopo della dichiarazione è proprio quello di rendere istituzionale questo rapporto. Tre i punti sui quali porteremo avanti il percorso: sensibilizzare le famiglie aretine sul tema dell’affido facendole entrare a far parte di questo mondo, complicato e difficile, ma anche bello e non impossibile. Stabilizzare il rapporto con la scuola facilitando l’accoglienza e l’integrazione di alunni adottati o in affido. Trovare supporto nelle famiglie affidatarie per i minori che vengono utilizzati dal nucleo di origine come assicurazione sulla vita per continuare ad avere sussidi o permanere in strutture di accoglienza. Bambini che, purtroppo ce ne sono molti anche ad Arezzo, hanno il diritto di essere riconosciuti e considerati come persone”.

La dichiarazione di intenti ha durata due anni ed è rinnovabile. Ogni quattro mesi verrà effettuato un monitoraggio sulla realizzazione dei tre obiettivi. “L’attività del coordinamento è iniziata a maggio del 2013, raccogliendo associazioni e volontari che già da anni operavano nell’ambito delle famiglie affidatarie e il Comune ne è sempre stato parte integrante – ha detto Giuliana Aquilanti. La firma della dichiarazione di intenti sancisce l’inizio di un percorso improntato alle buone pratiche per la diffusione di una cultura dell’infanzia. Inoltre, il 15 gennaio si terrà un seminario per le famiglie dedicato alle linee guida del Miur sul diritto allo studio dei bambini adottati e in affidamento”.
Si parla di

Video popolari

Famiglie affidatarie: firmata dichiarazione di intenti tra Comune Arezzo e il coordinamento Affid.Ar

ArezzoNotizie è in caricamento