Attualità

Fabi, il congresso provinciale conferma al vertice Fabio Faltoni

La FABI-Federazione Autonoma Bancari Italiani, il primo sindacato in Italia del settore, è nella sua stagione congressuale, che vedrà il culmine nell'assise nazionale del marzo prossimo. Così, nei giorni scorsi si è tenuto il Congresso...

Foto Fabio Faltoni E Tv

La FABI-Federazione Autonoma Bancari Italiani, il primo sindacato in Italia del settore, è nella sua stagione congressuale, che vedrà il culmine nell'assise nazionale del marzo prossimo.

Così, nei giorni scorsi si è tenuto il Congresso provinciale di Arezzo, al quale ha partecipato anche il Segretario nazionale Mauro Scarin, che due anni fa aveva già seguito la trattativa per il Fondo Esuberi di BancaEtruria.

E' stata l'occasione per analizzare la situazione bancaria locale, all'interno di un quadro nazionale difficile e in evoluzione: la crisi del MPS, le fusioni fra le Banche di credito cooperativo e la loro riforma, l'ingresso in Banca Intesa della Popolare di Vicenza e in CariParma della CrCesena e della S. Miniato, e così via. Il Segretario nazionale Scarin ha sottolineato l'impegno della FABI, a partire dal Segretario generale Lando Maria Sileoni, nella migliore gestione di tutte le situazioni di crisi, come anche nel portare all'attenzione dell'opinione pubblica la voce dei bancari; ha ricordato poi la fondamentale importanza del Fondo Esuberi di settore, che ha permesso - e continuerà a farlo - decine di migliaia di prepensionamenti volontari, e che ha evitato una vera e propria macelleria sociale. Invece, nella sua relazione di fine mandato, il coordinatore provinciale Fabio Faltoni ha ricordato i fatti salienti che hanno riguardato il mondo bancario locale, soffermandosi ovviamente sul caso BancaEtruria; ne ha ripercorso le vicende degli ultimi tre anni e l'impegno profuso dalla FABI - locale e nazionale - nel tutelare e difendere le ragioni, l'onore e la professionalità dei lavoratori. Sempre sulla banca aretina, si è soffermato Giovanni Lorito, illustrando a grandi linee i termini dell'accordo, firmato a Bergamo il 26 scorso, sulla revisione del Piano industriale di UBI per l'acquisizione di BancaEtruria, Banca Marche e CariChieti.

Faltoni si è poi soffermato sui numeri: la FABI di Arezzo registra una crescita costante di iscritti, del 50% nel quadriennio in chiusura e ancora in crescita da inizio anno ad oggi; l'età media degli iscritti attivi è di 42 anni, ma il 44% del totale ha meno di quarant'anni. Gli iscritti si dividono perfettamente a metà fra donne e uomini, proporzione rispettata tra i membri del Consiglio direttivo provinciale.

Il momento elettorale vero e proprio, dopo l'elezione del Consiglio direttivo provinciale in sostanziale continuità col precedente, ha confermato al vertice della FABI di Arezzo Fabio Faltoni, che nella segreteria provinciale sarà ancora affiancato dal segretario amministrativo Mauro Battaglia e dalla nuova entrata Anna Rita Picchiarelli.

Conclude Faltoni che la FABI di Arezzo "Grazie alla forza propulsiva dei suoi iscritti, alla riconosciuta qualità dei dirigenti provinciali, nonché alla filiera diretta con i vertici nazionali, sarà ancora di più determinata e determinante nel tutelare i diritti dei lavoratori".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fabi, il congresso provinciale conferma al vertice Fabio Faltoni

ArezzoNotizie è in caricamento