Attualità Pescaiola / Via Carlo Pisacane

Ex mercato ortofrutticolo, parte la ristrutturazione. Gamurrini: "Al via con la demolizione delle parte pericolanti"

Il cantiere partirà lunedì prossimo, 4 marzo. In quell'occasione verrà inoltre verificata da parte della polizia locale l’eventuale presenza di occupanti abusivi. Quei locali abbandonati, infatti, più volte negli ultimi anni si sono trasformati in un rifugio per senzatetto. 

Foto d'archivio

Un anno di lavori e nella primavera del 2020 le strutture oggi in parte fatiscenti dell'ex mercato ortofrutticolo tornerano all'antico spledore. Parte lunedì prossimo il cantiere per la ristrutturazione.

"Il primo passo - spiega l'assessore Gianfrancesco Gamurrini - sarà la demolizioni delle parti pericolanti degli immobili di via Pisacane. Solai, vetri e intonaci che stanno crollando vorranno portati via per poi permettere ai lavori di partire in modo spedito".

Il cantiere partirà lunedì prossimo, 4 marzo. In quell'occasione verrà inoltre verificata da parte della polizia locale l’eventuale presenza di occupanti abusivi. Quei locali abbandonati, infatti, più volte negli ultimi anni si sono trasformati in un rifugio per senzatetto. 

L'Amministrazione comunale spiega che "i locali saranno anche sottoposti a un intervento di pulizia e disinfezione, dai detriti ai rifiuti, con il coinvolgimento di Sei Toscana, visto che sono abbandonati da oramai 25 anni.

Lungo la recinzione dell’area, gli uffici comunali hanno apposto cartelli che “allertano” dell’imminente inizio dell’intervento. 

"La durata prevista dei lavori di demolizione - spiega Gamurrini - è di dieci giorni. Poi si passerà alla fase successiva, che prevede il recupero dei volumi della palazzina centrale e di quelle laterali. Inoltre sarà chiusa una parte della grande tettoia, in modo da recuperare ulteriori volumi". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ex mercato ortofrutticolo, parte la ristrutturazione. Gamurrini: "Al via con la demolizione delle parte pericolanti"

ArezzoNotizie è in caricamento