La settimana di "Scelgo Arezzo" contro la violenza sulle donne

Otto interventi sul web per dire no a tutte le forme di violenza

Pillole video, contributi digitali e incontri sul web. Questi gli elementi de “La settimana di Scelgo Arezzo contro la violenza sulle donne”, un’iniziativa organizzata e promossa dall’associazione Scelgo Arezzo in vista del 25 novembre 2020, data in cui cade la ricorrenza della Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne. Partendo dalle delicate tematiche della violenza e della discriminazione di genere, l’iniziativa targata Scelgo Arezzo si rivolge al pubblico e ai cittadini ponendosi l’obiettivo di sensibilizzare contro qualsiasi forma di violenza fisica e psicologica, in un periodo critico come quello attuale, caratterizzato dall’inasprirsi dell’emergenza sanitaria Covid-19. 

“La neonata realtà di Scelgo Arezzo sta portando avanti la propria attività amministrativa e associativa – spiega il consigliere comunale Marco Donati,- e, in occasione di una ricorrenza importante come quella del 25 novembre, abbiamo deciso di organizzare un’iniziativa che potesse richiamare ulteriormente l’attenzione su una tematica delicata come quella della violenza sulle donne. Con una serie di contributi video e un incontro virtuale sull’argomento, intendiamo porre l’accento sui valori dell’ascolto, del rispetto e della non-violenza mettendo in evidenza il concetto di pari opportunità che, fin dalla sua nascita, è uno degli elementi fondanti di Scelgo Arezzo. Un ringraziamento ai membri dell’associazione che hanno coordinato il progetto con grande impegno e sensibilità”.

L’iniziativa di Scelgo Arezzo si articola nell’arco di una settimana trattando i temi legati alla violenza e alla discriminazione di genere da molteplici punti di vista. Un caleidoscopio di argomenti che, da lunedì 23 a domenica 29 novembre, saranno trattati sulla pagina Facebook @scelgoarezzo attraverso la pubblicazione di pillole video. Il primo intervento, a cura della psicologa e psicoterapeuta Laura Santini, sarà incentrato sulla definizione stessa di violenza. Un contributo che aprirà la strada ai temi della violenza domestica con particolare riferimento al recente periodo di lockdown, trattato dalla psicoterapeuta Paola Pompei, e degli stereotipi di genere attraverso le parole della professoressa Emanuela Caroti. Seguiranno poi i contributi video dell’avvocato Giulia Paffetti e dell’avvocato Giulia Gallorini, riguardanti rispettivamente lo stalking e l’equilibrio di genere nella Costituzione, per concludere con l’intervento dell’architetto Silvia Casi su urbanistica e sicurezza e quello della professoressa Patrice De Micco sul tema della violenza economica. 

“Nonostante la difficile situazione dettata dall’emergenza sanitaria, Scelgo Arezzo ha deciso di non abbassare la guardia sul tema della violenza di genere poiché ciascun episodio in grado di alimentarla rappresenta, trasversalmente, una sconfitta per tutti – spiega Giulia Gallorini dell’associazione Scelgo Arezzo.- La promozione di una significativa sensibilizzazione sul tema si muove su molteplici direttrici. Occorre, innanzitutto, attivare il principio di prevenzione iniziando ad agire sul cambiamento e combattendo le radici culturali su cui si innestano le diverse forme di violenza. Se, da un lato, sono essenziali strategie mirate di educazione, volte al riconoscimento e al raggiungimento delle pari opportunità in ogni ambito della vita pubblica e privata, dall’altro attivare la leva del cambiamento sarà fondamentale per incidere su tutta quella casistica sommersa di chi non parla, non denuncia e non cerca aiuto”.

Mercoledì 25 novembre alle ore 21, la pagina Facebook di Scelgo Arezzo trasmetterà, inoltre, in diretta l’incontro web dal titolo “Stop ad ogni forma di violenza”. Una sorta di tavola rotonda virtuale che, moderata dalla dottoressa Paola Pompei, vedrà la partecipazione di figure professionali ed associazioni impegnate nella lotta alla violenza di genere, tra le quali la presidente del Pronto Donna, Loretta Gianni, e la vicepresidente del Centro Antiviolenza di Arezzo, Piera Santoro. 

“Questa iniziativa è particolarmente significativa anche dal punto di vista delle modalità di realizzazione – conclude Gallorini.- In tale occasione si è manifestata ancora una volta quel clima di sinergia e profonda collaborazione tra la componente maschile e quella femminile del gruppo Scelgo Arezzo che, fin dall’inizio, ne ha caratterizzato le attività. Un vero modello di lavoro da seguire”. 

Di seguito il programma integrale dell’iniziativa “La settimana di Scelgo Arezzo contro la violenza sulle donne”.

  • Lunedi 23 novembre: “Forme di violenza” (a cura di Laura Santini)
  • Martedì 24 novembre: “Violenza domestica” (a cura di Paola Pompei)
  • Mercoledì 25 novembre: “Stereotipi di genere” (a cura di Emanuela Caroti)
  • Mercoledì 25 novembre, ore 21: “Stop a tutte le forme di violenza” – incontro moderato dalla dott.ssa Paola Pompei, in diretta sulla pagina Facebook @scelgoarezzo
  • Giovedì 26 novembre: “Stalking” (a cura di Giulia Paffetti)
  • Venerdì 27 novembre: “Equilibrio di genere e Costituzione” (a cura di Giulia Gallorini)
  • Sabato 28 novembre: “Urbanistica e sicurezza” (a cura di Silvia Casi)
  • Domenica 29 novembre: “Violenza economica” (a cura di Patrice De Micco)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dpcm 3 dicembre: dal 21 stop a spostamenti tra regioni. Nei giorni rossi si resta nel proprio comune

  • Coronavirus oggi in Toscana: quasi 1.200 nuovi casi e 47 morti

  • Coronavirus, i casi in Toscana scendono sotto quota mille. Calano i decessi

  • Lorenzo, sfibrato dal Covid: "Ero uno sportivo, oggi respiro con fatica". E c'è chi lo insulta su Facebook: "Hai inventato tutto"

  • Travolto assieme al cane mentre attraversa la strada: ferito 31enne

  • Toscana "in arancione" da domenica 6 dicembre. Giani: "Abbiamo dati da zona gialla ma restiamo accorti"

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento