Venerdì, 23 Luglio 2021
Attualità

ET 2020 e formazione strategica per il settore agroalimentare. Distretti, reti e poli tecnici professionali

La Camera di Commercio di Arezzo ospiterà, venerdì 13 aprile dalle ore 9:30, un importante evento sulla formazione nel settore agroalimentare, promosso e organizzato dal Polo Tecnico Professionale AGRIBUSINESS "Valdichiana e Alta Valle del Tevere"...

giuseppe-salvini-camera-commercio

La Camera di Commercio di Arezzo ospiterà, venerdì 13 aprile dalle ore 9:30, un importante evento sulla formazione nel settore agroalimentare, promosso e organizzato dal Polo Tecnico Professionale AGRIBUSINESS "Valdichiana e Alta Valle del Tevere" con il contributo di importanti Partners. Il tema centrale sarà l' "ET 2020", un quadro strategico aggiornato per la cooperazione europea nel settore dell'istruzione e della formazione, che prende le mosse dai progressi realizzati nel quadro del programma di lavoro "Istruzione e formazione 2010".

L'ET 2020 istituisce obiettivi strategici nonché metodi di lavoro comuni per gli Stati membri, che definiscono una serie di settori prioritari per ciascun ciclo di lavoro periodico. Lo scopo essenziale del quadro strategico europeo è incoraggiare il miglioramento dei sistemi d'istruzione e di formazione nazionali, che devono fornire i mezzi necessari per porre tutti i cittadini nelle condizioni di sviluppare le proprie potenzialità, per garantire una prosperità economica sostenibile e assicurare l'occupabilità.

Il quadro strategico abbraccia i sistemi europei di istruzione e formazione nel loro complesso, in una prospettiva di apprendimento permanente, in tutti i contesti e a tutti i livelli, siano essi non formali o informali. ET 2020 ha fissato quattro obiettivi comuni dell'UE per affrontare le sfide del miglioramento dei sistemi di istruzione e formazione, entro il 2020:

-fare in modo che l'apprendimento permanente e la mobilità divengano una realtà;

-migliorare la qualità ed efficacia dell'istruzione e della formazione;

-promuovere l'equità, la coesione sociale e la cittadinanza attiva;

-incoraggiare la creatività e l'innovazione, compreso lo spirito imprenditoriale, a tutti i livelli dell'istruzione e della formazione. Il Convegno è finalizzato ad approfondire gli obiettivi del quadro strategico europeo e a calarlo nella realtà dell' ambito agroalimentare. Quest'ultimo è uno dei settori trainanti dell'Economia toscana e nazionale, intorno a cui ruotano attività che coinvolgono l'agricoltura, il turismo, l'ambiente e il territorio. In tale ambito, tuttavia, la formazione multidisciplinare ed olistica è ancora carente. L'auspicio è che si possano sviluppare sinergie tra Università, Regione, Sistema CCIAA, Imprese e Pubbliche Amministrazioni per una formazione innovativa destinata alle nuove generazioni di studenti, agli imprenditori, ai tecnici, ai professionisti e agli stessi amministratori. Nella parte introduttiva del Convegno saranno presenti: Andrea Sereni, Presidente CCIAA di Arezzo, Giuseppe Salvini, Segretario Generale CCIAA di Arezzo, Roberto Curtolo, Referente Ufficio Scolastico Regionale per la Toscana e Salvatrice Delaimo, Legale rappresentante Istituto Vegni Capofila PTP Agribusiness "Valdichiana e Alta Valle del Tevere". A seguire sono previsti gli interventi dei relatori: Danilo Iervolino, Presidente Università Mercatorum e Università Telematica Pegaso, affronterà il tema della formazione delle imprese dell'agro-alimentare attraverso i costrutti del lifelong learning (modello pedagogico di formazione continua) e del personal learning environment, (ambiente di apprendimento personale); Fausta Fabbri, Dirigente Regione Toscana del settore Agricoltura e Sviluppo Rurale, tratterà il tema dell'innovazione nei Progetti Integrati di Filiera, nell' Agrifood e nell'Agricoltura di Precisione; Claudia Mearini, Dirigente Regione Toscana del settore "Competitività Sistema regionale e Sviluppo Competenze", svilupperà il tema della formazione strategica, (ITS e IFTS) nei POR FSE della Regione Toscana. L'incontro proporrà anche le esperienze di collaborazione con il Polo Tecnico Professionale Agribusiness "Valdichiana e Alta Valle del Tevere". Giovanni Donato, Marchesi Antinori S.p.A, si soffermerà sul ruolo dell' impresa nella co-progettazione dei percorsi formativi nel comparto agroalimentare; Elena Garofano, PTP Agribusiness, tratterà il tema del management delle reti e degli accordi di filiera; Stefano Biagiotti, Presidente di Qualità e Sviluppo Rurale S.r.L., parlerà del Distretto Agroalimentare e dei Distretti del Cibo. Il Convegno si propone quale momento di riflessione sui percorsi di formazione per l'agro-alimentare che, secondo gli obiettivi del programma ET2020, devono poter contare sulla collaborazione tra Università, Istituti Superiori, Imprese, Enti pubblici e privati. "Proprio per il ruolo propulsivo e centrale assunto dalle Imprese in questa nuova sfida nella formazione, la CCIAA di Arezzo - sottolinea il Segretario Generale Giuseppe Salvini - è stata scelta quale location naturale del Convegno. All'organizzazione dell'evento hanno contribuito l'Università Telematica Mercatorum (Ateneo telematico del Sistema delle Camere di Commercio), prima Startup University italiana che nasce con l'obiettivo di assumere la leadership nella formazione delle imprese e offrire percorsi accademici all'insegna dell'innovazione e l'Università Telematica Pegaso, prima I-University italiana con oltre 50.000 studenti e 72 sedi in tutta Italia".
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

ET 2020 e formazione strategica per il settore agroalimentare. Distretti, reti e poli tecnici professionali

ArezzoNotizie è in caricamento