Estate 2020, la guida per andare al mare: prenotazioni, igiene, sport in spiaggia

Dopo l'ultimo decreto del presidente del Consiglio e l'ordinanza della Regione Toscana, ecco le indacazioni da seguire per quanto riguarda la possibilità di andare al mare dopo il 18 maggio 2020, sintetizzate dall'Anci

Dopo l'ultimo decreto del presidente del Consiglio e l'ordinanza della Regione Toscana, ecco le indacazioni da seguire per quanto riguarda la possibilità di andare al mare dopo il 18 maggio 2020, sintetizzate dall'Anci (l'associazione dei Comuni). Sono valide per stabilimenti balneari, spiagge attrezzate e spiagge libere.

  • Informare sulle norme di prevenzione, anche per gli stranieri. Si consiglia l’accompagnamento all’ombrellone di uno steward che illustri le misure da rispettare
  • Rendere disponibili prodotti igienizzanti per clienti e per personale in più punti
  • Privilegiare l’accesso con prenotazione e mantenere l’elenco per 14 giorni
  • Si potrà rilevare la temperatura corporea, impedendo l’accesso a chi ha più di 37,5 °C
  • La cassa può avere barriere fisiche (es. schermi); in alternativa il personale deve usare mascherina e igienizzante per le mani. In ogni caso, favorire il pagamento elettronico, anche alla prenotazione
  • Riorganizzare l'accesso per evitare assembramenti e assicurare almeno 1 metro di separazione (eccetto per chi può non rispettare questa regola, con responsabilità del cliente). Se possibile organizzare percorsi separati per entrata e uscita
  • Assicurare la distanza tra ombrelloni, tende etc, per avere sempre almeno 10 metri quadrati per postazione
  • Tra lettini, sdraio etc, se fuori dall'ombrellone garantire almeno 1,5 m.
  • Pulire spesso aree comuni, spogliatoi, cabine, docce, servizi igienici, (sempre dopo la chiusura dell’impianto)
  • Lettini, sdraio, ombrelloni etc. vanno disinfettati ad ogni cambio di persona o nucleo famigliare (sempre a fine giornata)
  • Per le spiagge libere, si ribadisce l’importanza della responsabilità individuale nel rispetto delle misure di prevenzione. Per garantire almeno 1 metro di distanza e per la pulizia di eventuali servizi, consigliato un addetto alla sorveglianza
  • Sono vietate attività ludico-sportive di gruppo che possono dar luogo ad assembramenti
  • Gli sport individuali (racchettoni, nuoto, surf etc) sono consentiti rispettando la distanza di 1 metro. Per gli sport di squadra (beach-volley, beach-soccer) si dovranno rispettare le disposizioni delle istituzioni competenti

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sierologici, tamponi rapidi e molecolari: la lezione di Burioni utile per il caso di Arezzo

  • Nuovo Dpcm del 4 dicembre: le ipotesi per Natale su mobilità tra regioni, shopping e coprifuoco

  • In aula insieme ad Angelo. La storia di una classe tornata sui banchi per non lasciare solo l'amico

  • Pier Luigi Rossi e la moglie guariti dal Covid: "Alimentazione fondamentale per superare la malattia"

  • Coronavirus, calo dei casi in Toscana: oggi 962 positivi

  • Calciomercato Arezzo 2020/2021 | Conferme, acquisti, cessioni e obiettivi

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento