Sabato, 18 Settembre 2021
Attualità

Estate 2017, gli affitti estivi crescono: la Toscana è la meta più visitata da tedeschi e inglesi

Ci siamo, l’estate è arrivata, le valigie sono quasi piene e siamo tutti pronti a partire per raggiungere la solita spiaggia o per esplorare un paese sconosciuto. Vacanze vuol anche dire turismo e quindi, almeno per qualcuno, anche possibilità...

agriturismo_modo

Ci siamo, l'estate è arrivata, le valigie sono quasi piene e siamo tutti pronti a partire per raggiungere la solita spiaggia o per esplorare un paese sconosciuto.

Vacanze vuol anche dire turismo e quindi, almeno per qualcuno, anche possibilità di mettere a segno un guadagno a volte considerevole.

Il mercato degli affitti turistici estivi e dello short rental ha ormai invaso la nostra realtà e piattaforme come Airbnb, HomeAway e Wimdu hanno concesso ai privati concrete possibilità di mettere a reddito abitazioni, magari inutilizzate o poco sfruttate.

Al di là dell'allarme suscitato tra i gestori di hotel e i professionisti del settore, questo trend sembra non volersi arrestare e sta diventando, se già non è diventato, una reale opportunità di lavoro e di business.

Se poi si aggiunge che il nostro Bel Paese è una delle mete più richieste e amate dai turisti di tutto il mondo e che, nello specifico, la nostra splendida Toscana è una delle regioni top, si comincia a comprendere quanto questi dati siano interessanti.

Una recente indagine conferma che la Toscana è una delle mete più ambite: gli italiani le prediligono solo Puglia e Sardegna, mentre gli inglesi e i tedeschi le consegnano la medaglia d'oro ormai da anni, incantati come sono dalle dolci colline del Chianti e dai meravigliosi tesori custoditi da città come Firenze, Siena, Lucca e Arezzo.

Lo stesso studio ci consegna inoltre il dato che i turisti stranieri viaggiano con un budget più consistente, +38% rispetto a quello nostro, e sono ben intenzionati a spenderlo.

Queste premesse delineano uno scenario molto interessante che può diventare occasione per molti cittadini toscani di realizzare un'entrata aggiuntiva per far quadrare il bilancio familiare o, molto più semplicemente, per trarre un vantaggio dai beni immobili posseduti che non producono reddito.

Ristrutturare una casetta al mare, magari arredare o attrezzare un piccolo loft nel centro storico, o, perché no, addirittura comprare un'abitazione rurale nel Chianti e costruire una piccola piscina, accessorio considerato indispensabile per i turisti del nord Europa, diventa un investimento intelligente e, soprattutto, proficuo fin da subito.

Da sottolineare, infine, che il credito al consumo è stato protagonista di un'impennata decisiva nel corso del 2016, con un 22,8% di prestiti personali in più rispetto all'anno precedente; questo dato conferma una maggiore predisposizione da parte degli istituti di credito a erogare un finanziamento a fronte di un miglioramento della qualità del credito e una più solida condizione economica delle famiglie italiane.

Richiedere un prestito personale, più facile e veloce da ottenere rispetto a un mutuo, può diventare dunque quella concreta possibilità di realizzare in poco tempo un piccolo o medio progetto e creare un reddito stabile e continuativo.

Esistono poi finanziamenti, come la cessione del quinto, che consentono di avere accesso a cifre importanti con una certa facilità, senza dover né ipotecare l'immobile né attendere procedimenti burocratici macchinosi e pachidermici.

Imponente è anche l'offerta che oggi, con l'apertura del mercato al Digital Banking, propone soluzioni fast e convenienti; di molta utilità risultano essere i numerosi siti comparatori, che permettono di verificare i diversi prodotti finanziari disponibili, ad esempio richiedendo un preventivo online cessione del quinto per dipendenti pubblici su Calcoloprestito.org .

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Estate 2017, gli affitti estivi crescono: la Toscana è la meta più visitata da tedeschi e inglesi

ArezzoNotizie è in caricamento