Esposto contro Nuove Acque. Morini: "Campagna d'intimitazione. Anche le suore di San Giuliano tra i morosi"

Sono i membri del Comitato Acqua Pubblica di Arezzo, capitanati dal presidente Gianfranco Morini, ad aprire le ‘ostilità’ nei confronti del gestore del servizio idrico aretino. Le ragioni? “Ci risulta che alcuni operatori di Nuove Acque – spiega...

Comitato_Acqua_pubblica_arezzo

Sono i membri del Comitato Acqua Pubblica di Arezzo, capitanati dal presidente Gianfranco Morini, ad aprire le ‘ostilità’ nei confronti del gestore del servizio idrico aretino.

Le ragioni?

“Ci risulta che alcuni operatori di Nuove Acque – spiega Morini – abbiano fatto visita a una quindicina di utenti sostenendo di aver mandato per effettuare la sospensione del servizio di erogazione dell’acqua. E tutto questo in virtù del fatto che per l’azienda sono morosi in quanto si rifiutano di versare la quota relativa alla remunerazione del capitale investito. Come stabilito dal referendum del 2012 questa voce nella bolletta è stata abolita. Chi applica l’autoriduzione, stornando dal totale della fattura il 13%, di fatto non fa altro che applicare la volontà referendaria”.

Una situazione portata alla luce a più riprese e che, nell’arco degli anni, ha tenuto particolarmente vivo il dibattito cittadino. E dopo le numerose manifestazione di protesta ecco che dalle parole, il Comitato passa all’azione consegnando un esposto alla Procura della Repubblica.

“E’ evidente che per legge non possono sospendere l’erogazione della fornitura idrica – spiega Morini – ma è altrettanto lampante che è stato scelto di condurre una campagna di forte intimidazione nei confronti degli ‘obbedienti civili’. Il nostro disappunto è nei confronti della dirigenza dell’azienda dimostra ancora una volta di infischiarsene della volontà popolare”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
E alcuni operatori di Nuove Acque, a detta di Morini, in questi giorni si sono presentati anche davanti all’ingresso dell’Istituto di San Giuliano gestito dalle suore.

“Le sorelle ci hanno contattato per raccontarci di questa visita – prosegue Morini – anche loro sono state considerate morose perché da qualche tempo si erano opposte al pagamento del deposito cauzionale”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • E' ballottaggio. Sondaggi, conferme e rimonte: la cronaca della giornata

  • Regionali, euforia nel centrosinistra. Giani: "Dedico la vittoria a mia moglie". Exit Poll Tg1: Ghinelli tra il 46,5 e il 50,5%

  • Regionali: Giani è governatore, Ceccardi conquista l'Aretino, Pd il partito più votato. Tutte le preferenze

  • Coronavirus, 17enne postivo: classe di una scuola superiore in isolamento. Tamponi in corso

  • Otto casi di coronavirus nell'Aretino. Deceduto un paziente di 67 anni

  • Elezioni regionali 2020: i risultati di Arezzo. Susanna Ceccardi la più votata del comune

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento