Attualità

Protezione civile di nuovo al lavoro: in calendario un'altra esercitazione

Da segnalare l’utilizzo operativo, per la prima volta, dell’area polifunzionale di protezione civile del Comune di Arezzo di via Setteponti 64/A (ex campo nomadi), che funzionerà come campo base

Domenica 18 novembre la Protezione Civile del Comune di Arezzo ha programmato, come negli anni precedenti, l’esercitazione denominata “Prometheus 2018”, che si articolerà su tre scenari emergenziali prefigurati, quali: “scenario posto di comando avanzato”, “scenario emergenza idraulica”, “scenario emergenza vento”.

Le forze protagoniste saranno, oltre al Comune di Arezzo, quelle delle associazioni di volontariato locale riconosciute in ambito di Protezione Civile: Croce Rossa Italiana, Misericordia di Arezzo, La Racchetta sezione di Arezzo, Associazione Nazionale Carabinieri di Arezzo, Associazione Nazionale Radioamatori C.I.S.A.R. Toscana. Tutte metteranno in campo il proprio sforzo fisico e organizzativo al fine di dare una risposta precisa a un’insidia concreta rappresentata da una serie di accadimenti reali.

Da segnalare l’utilizzo operativo, per la prima volta, dell’area polifunzionale di protezione civile del Comune di Arezzo di via Setteponti 64/A (ex campo nomadi), che funzionerà come campo base, accogliendo il sistema logistico e operativo di soccorso. L’esercitazione prenderà inizio alle 7,30 con l’apertura del centro operativo comunale di piazza Amintore Fanfani e con l’attivazione delle associazioni di volontariato.

Di seguito avverranno l’allestimento del campo base dei soccorritori presso l’area suddetta di via Setteponti, l’invio delle squadre presso gli scenari operativi e il termine delle attività mediante debriefing intorno alle 13,30.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Protezione civile di nuovo al lavoro: in calendario un'altra esercitazione

ArezzoNotizie è in caricamento