Domenica, 17 Ottobre 2021
Attualità

Entro settembre altri 100 migranti in provincia di Arezzo

Erano circa 600 i migranti arrivati ad Arezzo dall'inizio dell'anno (dati aggiornati fino alla metà di agosto), ma il numero degli ospiti in provincia è destinato ad aumentare. I dati vengono forniti dalla Regione Toscana: attualmente sono...

Erano circa 600 i migranti arrivati ad Arezzo dall'inizio dell'anno (dati aggiornati fino alla metà di agosto), ma il numero degli ospiti in provincia è destinato ad aumentare. I dati vengono forniti dalla Regione Toscana: attualmente sono distribuiti sul territorio toscano 5.400 profughi (dati di una settimana fa) ospitati in 370 strutture. "Principalmente appartamenti privati - spiega una nota della Regione - e altri locali messi a disposizione da aziende sanitarie, da amministrazioni comunali e anche dalla Chiesa: con quest'ultima, tra l'altro sta procedendo l'interlocuzione per individuare nuovi possibili strutture". La media è di circa 14 persone ospitate per struttura.

Nel mese di agosto si prevede che, in Toscana, siano complessivamente 700 gli arrivi e la stessa cifra è stimata per settembre, "mese oltre il quale si ritiene che il flusso degli arrivi debba drasticamente ridursi", dicono dalla Regione. "Complessivamente i profughi accolti, prima dell'arrivo della cattiva stagione che ridimensionerà gli arrivi via mare si attesteranno sui 6.500".

Dei 1.100 nuovi arrivi in Toscana dalla metà di agosto alla fine di settembre, Arezzo dovrebbe farsi carico di 9 profughi ogni cento. Ovvero, complessivamente, un centinaio.

"Si parla insomma di un profugo da accogliere ogni 600 abitanti della Toscana - ha detto l'assessore regionale Vittorio Bugli - questo è l'ordine del problema, assolutamente sostenibile, soprattutto se alla gestione dell'accoglienza parteciperanno anche le amministrazioni comunali che fino a questo momento non hanno individuato strutture idonee".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Entro settembre altri 100 migranti in provincia di Arezzo

ArezzoNotizie è in caricamento