Energicamente guarda al futuro della scuola: un webinar sulle nuove sfide tecnologiche e sociali

Secondo webinar (mercoledì 17 giugno ore 17) per confrontarsi su come la scuola possa affrontare le sfide ecologiche e sociali che questa pandemia ha messo in evidenza attraverso processi nuovi che le persone e le comunità sapranno mettere in atto

“Spazi di apprendimento sostenibili in e fuori scuola per esperienze di cittadinanza attiva” E’ il titolo del secondo webinar (mercoledì 17 giugno ore 17) per confrontarsi su come la scuola possa affrontare le sfide ecologiche e sociali che questa pandemia ha messo in evidenza attraverso processi nuovi che le persone e le comunità sapranno mettere in atto. L’appuntamento rientra nel progetto Energicamente portato avanti da più di dieci anni da Estra e Legambiente che coinvolge ragazzi e docenti in percorsi didattici innovativi sugli stili di vita e uso intelligente dell'energia.

Al webinar, introdotto da Claudia Cappelletti, Responsabile Scuola di Legambiente e coordinato da Vanessa Pallucchi, Vicepresidente nazionale Legambiente si confronteranno Cristina Pozzi, Comitato Miur per la ripartenza delle scuole e CEO Impactscool, Stefano Boeri, Architetto, Matteo Biffoni, Sindaco di Prato e Presidente Anci Toscana, Alessandra Rucci, Dirigente I.I.S. Savoia- Benincasa di Ancona, Cristiana Perrella, Direttrice del Centro per l'arte contemporanea Luigi Pecci di Prato.

Stefano Boeri a proposito di nuove sfide a Prato - nell’ambito del progetto Prato Urban Jungle con il neurobiologo Stefano Mancuso - sta affrontando il tema della forestazione urbana volta non solo a una maggiore vivibilità e fruizione degli spazi verdi, ma anche alla regolazione climatica. All’innovativo progetto partecipano anche Estra e Legambiente.

La sessione è aperta a tutti gli interessati (al link https://www.eventbrite.it/e/registrazione-webinar-connessioni-per-una-scuola-protagonista-della-sostenibilita-106906119080) ed i docenti potranno ricevere un attestato della formazione certificato da Legambiente.

Hanno aderito a “Energicamente” oltre 37.500 studenti, 867 docenti e più di 97.000 famiglie di ragazzi provenienti da 747 scuole, presenti su tutto il territorio nazionale. Ai primi posti tra le Regioni con il maggior numero di scuole partecipanti all’iniziativa, troviamo la Toscana con 187 istituti coinvolti, seguita da due Regioni simbolo del Sud Italia: la Sicilia con 144 scuole e la Campania, al terzo posto, con 110 istituti aderenti. I territori storici di Estra, Toscana e Marche, mettono assieme numeri importanti: 284 scuole complessivamente coinvolte: 187 in Toscana e 97 nelle Marche; 332 docenti (223 in Toscana e 109 nelle Marche).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sierologici, tamponi rapidi e molecolari: la lezione di Burioni utile per il caso di Arezzo

  • Quando si esce dalla zona rossa? Le Toscana spera a dicembre. Ma Arezzo ha un indice Rt che spaventa

  • Sushi ad Arezzo, i migliori ristoranti

  • "In tre giorni la situazione è precipitata", il messaggio del veterinario Brandi che lotta contro il Covid

  • Nuovo Dpcm del 4 dicembre: le ipotesi per Natale su mobilità tra regioni, shopping e coprifuoco

  • Pier Luigi Rossi e la moglie guariti dal Covid: "Alimentazione fondamentale per superare la malattia"

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento