menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Emanuele Petri, un eroe moderno: la cerimonia a 18 anni dalla scomparsa

Il programma prevede alle ore 10.30 la deposizione di una corona di allora al monumento di piazza Petri

È in calendario per martedì 2 marzo la cerimonia di commemorazione in memoria di Emanuele Petri, il Sovrintendente Capo della Polizia di Stato, morto per mano brigatista il 2 marzo 2003 sul treno 2304 Roma-Firenze. Il programma prevede alle ore 10.30 la deposizione di una corona di allora al monumento di piazza Petri. In base alle disposizioni anti Covid la cerimonia si terrà praticamente a porte chiuse.  Coraggioso e buono. Sono questi gli aggettivi che vengono attribuiti ad Emanuele Petri. Un eroe moderno, un eroe della pace sempre più attuale. Una divisa, un uomo che difende la patria, le leggi e tutela la cittadinanza. Venne ucciso durante una ordinaria attività di controllo a bordo di un treno interregionale Roma-Firenze. Da 18 anni Castiglion Fiorentino lo ricorda con una cerimonia pubblica.

foto-29-16

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Calcio

    Triestina-Arezzo. Le pagelle di Giorgio Ciofini

  • Scuola

    "Social ma non per gioco" i corsi per gli studenti di Foiano

  • Cucina

    I quaresimali: un peccato di gola concesso anche alle monache

Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento