menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Emanuele Butteri

Emanuele Butteri

A Sanremo tra le fila dell'orchestra sinfonica. Emanuele Butteri tra i musicisti sul palco dell'Ariston

L'artista casentinese è pronto per la volta della Ligura dove occuperà un posto tra i componenti della prestigiosa orchestra

Al Festival andrà anche lui ed avrà il delicato compito di accompagnare gli artisti nell'esecuzione dei propri brani. Il casentinese Emanuele Butteri è tra i musicisti che saliranno sul palco dell'Ariston tra le fila dell'orchestra sinfonica di Sanremo. "La conferma è arrivata qualche tempo fa - spiega - l'anno scorso ero già stato reclutato ma rifiutai perché era nata da poco mia figlia e non volevo allontanarmi da casa. Quest'anno invece ho accettato". Valigie pronte e da lunedì prossimo passerà i circa 40 giorni che mancano all'avvio del festival in una sorta di ritiro dove avrà l'occasione di prepararsi al meglio in vista del Festival della musica popolare italiana. "Sarà una sorta di clausura - racconta ancora - l'organizzazione è stata molto chiara sulle direttive anti Covid che verranno messe in atto e, ovviamente, dovremo rispettarle. Quindi dopo aver effettuato i primi tamponi inizieremo a prepararci a Roma per poi raggiungere Sanremo a febbraio". L'emergenza sanitaria ha imposto delle importanti misure di prevenzione contro il diffondersi del virus e i musicisti dovranno non solo osservare delle rigide direttive ma anche ridurre al minimo le possibilità di contatto con altre persone durante questo periodo. "Per me è stata una grande emozione ricevere la proposta - continua Emanuele - anche la mia famiglia, mia moglie soprattutto, è orgogliosa di questa opportunità che rappresenta un bel riconoscimento per la mia carriera artistica. Inoltre, questo non è un momento semplice per noi musicisti. Con la sospensione degli eventi dal vivo e dei concerti la nostra difficoltà è piuttosto evidente. Anche se in estate sono riuscito a prendere parte ad alcune manifestazioni è chiaro che non stiamo vivendo una situazione normale. Spero che il festival possa essere una sorta di rinascita per il settore della musica. Molti se lo augurano e anche io".

Emanuele inizia l’attività professionale nel 2008 collaborando con varie orchestre tra cui l’Orchestra Giovanile Italiana, l’Indian Young Orchestra di New Delhi. Successivamente ha collaborato con San Gimignano Festival, teatro Goldoni di Livorno, teatro Verdi di Pisa orchestra “OperaFestival”; con il M° R. Fabbriciani. Attualmente collabora (I corno e corno di fila) con l’orchestra del Carmine con l’orchestra Nuova Europa, con la Fondazione Torre del Lago Puccini; con l’Orchestra “Città di Arezzo”; l’orchestra “Guido d’Arezzo”; l’orchestra “Città di Grosseto”, Orchestra Filarmonica di Lucca e “Orchestra Pandora Box” di Vienna, Camerata dei Bardi; Orchestra Corelli di Ravenna; Orchestra Boccherini di Lucca; con La Filarmonica di Bologna; orchestra Oida di Arezzo; Etruria Chamber Orchestra; orchestra Filharmonie; Orchestra Sinfonica di Sanremo; Ensemble Ubertini di Lorenzo A. Iosco. Ha in attivo oggi numerose attività concertistiche con gruppi da camera esibendosi sul territorio nazionale ed internazionale. Con l’Ensemble Symphony Orchestra partecipa a numerosi concerti e tourneè con artisti del calibro dei “Pooh”, Giovanni Allevi, Andrea Bocelli, Frate Alessandro. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Calcio

    Triestina-Arezzo. Le pagelle di Giorgio Ciofini

  • Scuola

    "Social ma non per gioco" i corsi per gli studenti di Foiano

  • Cucina

    I quaresimali: un peccato di gola concesso anche alle monache

Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento