Mercoledì, 23 Giugno 2021
Attualità

Corso di educazione stradale per stranieri: 80 studenti alla prima lezione

Si è tenuta la prima lezione del corso di educazione stradale per stranieri a Villa Severi. Il progetto voluto fortemente dall’assessore Giovanna Carlettini, in collaborazione con la Polizia Municipale e il Centro provinciale per l’istruzione degli adulti, ha ottenuto un ottimo risultato

Si è tenuta la prima lezione del corso di educazione stradale per stranieri a Villa Severi. Il progetto voluto fortemente dall’assessore Giovanna Carlettini, in collaborazione con la Polizia Municipale e il Centro provinciale per l’istruzione degli adulti, ha ottenuto un ottimo risultato. Al corso hanno aderito ben 80 studenti di varie nazionalità, sia in presenza che via web, con un’alta percentuale di donne che sono state il 50% del totale. 

“Un successo a 360 gradi – dichiara Giovanna Carlettini assessore alle politiche immigratorie di integrazione e pari opportunità. Il percorso d’integrazione delle famiglie straniere nel tessuto sociale passa anche dalla valorizzazione del ruolo femminile. Essere autonome negli spostamenti è un primo passo importante. Il percorso linguistico/culturale è finalizzato a migliorare la comprensione della terminologia e del lessico utilizzati nel codice della strada. Sono convinta che solo con la conoscenza delle regole e il rispetto delle stesse si può avere una vera integrazione, per un miglioramento degli equilibri sociali, non sempre di facile gestione soprattutto nei quartieri più esposti. Attraverso la collaborazione con la Polizia Municipale e la professionalità degli agenti che da anni si occupano dei rapporti tra amministrazione e cittadini stranieri, possiamo riuscire a creare una convivenza più serena, soprattutto nella consapevolezza delle regole che disciplinano il nostro Paese”.

Soddisfatto anche il comandante Aldo Poponcini che ribadisce con forza l’importanza dell’educazione stradale come strumento della Polizia Municipale per l’approccio alla cittadinanza, a partire dall’insegnamento ai bambini, fino a raggiungere, in questo caso, la popolazione straniera che risiede stabilmente in città e che vuole integrarsi. “La professionalità degli agenti, attraverso la collaborazione con i vari enti, è l’arma più importante della Polizia Municipale per fare prevenzione e trasmettere a tutti gli abitanti il senso di condivisione e vicinanza con le istituzioni”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Corso di educazione stradale per stranieri: 80 studenti alla prima lezione

ArezzoNotizie è in caricamento