Lunedì, 27 Settembre 2021
Attualità

Economista aretina a Westminster. La storia di Alice, quasi 23 anni, al lavoro per il governo inglese

Non ha ancora 23 anni, li compie il prossimo mese, ma da dieci giorni ha iniziato la sua prima esperienza di lavoro. Nulla di super eccezionale fino a qui, se non che Alice, dal 29 agosto lavora a Westminster, sede dei dipartimenti del governo...

Non ha ancora 23 anni, li compie il prossimo mese, ma da dieci giorni ha iniziato la sua prima esperienza di lavoro. Nulla di super eccezionale fino a qui, se non che Alice, dal 29 agosto lavora a Westminster, sede dei dipartimenti del governo inglese. "Sì, lavoro come Assistant Economist nel Uk Goverment Economic Service" ci spiega. E come ci è arrivata così giovane ad un lavoro così prestigioso? Alice è partita da Arezzo, dalla zona di Staggiano, ed ha unito la sua caparbietà alla mobilità e così ancora 22enne si ritrova laureata alla Bocconi di Milano, ha già conseguito la specialistica proprio a Londra e nello stesso mese ha ottenuto il suo primo posto di lavoro.

"Ad Arezzo ho fatto il liceo Classico e anche se, come molti dicono, "il latino e il greco sono inutili", frequentare quel liceo mi ha aiutato molto ad avere un metodo e un'organizzazione che sicuramente ha fatto la differenza nel corso dei miei studi, sebbene il mio sia un percorso puramente scientifico/matematico - racconta Alice - Ho frequentato la Triennale alla Bocconi, dove ho studiato Economia e Scienze Sociali: questo mi ha aperto molte strade e creato ambizioni. Mi ha dato l'opportunità di studiare all'estero, infatti ho passato un semestre alla Northwestern University nell'Illinois e ho fatto un corso estivo alla London School of Economics. Dopo la laurea che ho ottenuto a Settembre 2016, mi sono trasferita a Londra per continuare gli studi con la specialistica. Ho frequentato la London School of Economics , dove mi sono laureata a Luglio 2017.cQuindi il mio percorso di studi è stato molto veloce, sono riuscita a fare il più possibile in 4 anni, triennale e specialistica."

In sostanza Alice mentre attendeva il suo turno per la tesi di master ha cercato un lavoro, ha puntato gli occhi sulla selezione governativa, l'ha scelta, affrontata e vinta.

"Ho finito gli esami a giugno e poi ho iniziato e cercare lavoro, principalmente a Londra, ma devo ammettere che ho guardato anche a Bruxelles e ho visto questa "selezione" del governo, che cercava economisti entry-level per i vari dipartimenti. Offrivano un contratto di due anni, che poi può diventare permanente passando un ulteriore esame, lo stipendio previsto mi avrebbe permesso di mantenermi autonomamente."

Nel corso degli studi Alice si è specializzata in un tema, quello dell'economia del lavoro, che studia i mercati del lavoro, la loro struttura, le politiche di welfare, l'immigrazione e altre sfaccettature. "Ad esempio la mia tesi triennale- spiega Alice - è stata un'analisi dell'effetto di un aumento del salario minimo sull'occupazione, mentre in quella di master ho analizzato la differenza salariale tra immigrati e italiani e quanto la poca trasferibilità di capitale umano nel mercato del lavoro italiano possa contribuire al wage gap."

Ecco perché quando ha visto quella selezione aperta, per un solo posto di lavoro non ci ha pensato due volte: "lavorare nel settore pubblico era una delle mie prime scelte. Mi hanno richiesto molte informazioni dettagliate, tutti i voti degli esami, gli argomenti delle tesi, esperienze aggiuntive, lingue parlate e anche le preferenze per l'assegnazione del dipartimento. Io ho messo come prima scelta i quello del Lavoro, il Department for Work and Pensions. Dopo metà giugno sono stata chiamata per un piccolo esame, un report, una presentazione e un colloquio che sono durati circa 5 ore."

Devono essere stati momenti davvero emozionanti per Alice e per tutta la sua famiglia, la mamma Manuela Valli comandante dei vigili urbani al comune di Castiglion Fiorentino, il babbo Massimo e la sorella Letizia.

"A inizio luglio mi è arrivata la conferma di aver passato la selezione e di essere stata assegnata al dipartimento del lavoro. Sono stata felicissima da subito, perché sarei andata a fare esattamente quello in cui mi ero specializzata, il welfare. Con la mia famiglia eravamo tutti in procinto di partire per Londra dove a breve si sarebbe tenuta la cerimonia di laurea e questo ha reso tutto ancora più bello. I miei genitori hanno speso molte risorse (di ogni tipo, non solo monetarie) per farmi studiare e sapere che questo investimento ha fruttato dei risultati è una cosa straordinaria per tutta la famiglia."

Passata la selezione Alice ha dovuto fornire tutta una serie di documenti, necessari per i controlli di sicurezza, poi il 29 agosto il primo ingresso in ufficio a Westminster, per iniziare la nuova avventura: "Ho iniziato a lavorare il 29 agosto e sono stata assegnata alla divisione che si occupa di analisi e riforma dei benefit per la disabilità, in particolare il benefit su cui lavoro io si chiama ESA (Employment Support Allowance): anche se ho appena iniziato e quindi non ho ancora fatto grandi cose, mi piace molto l'ambiente, il modo di lavorare e il contributo che posso portare."

Alice è una donna dalle idee molto chiare, consapevole della grande opportunità che si è conquistata sul campo, un esempio per i giovani, convinta dell'importanza dei suoi studi in Italia, ma anche dei viaggi e delle esperienze fatte all'estero: "Non so dire se in Italia avrei fatto la stessa cosa, le due nazioni sono diverse e i confronti sono difficili da fare, comunque io ho studiato anche in Italia e senza quel trampolino di lancio non sarei riuscita ad arrivare in UK. Non mi sento di dare nessun consiglio, se non quello di essere dinamici e "mobili": ci sono tante possibilità in tutta Italia e nel mondo, quindi non bisogna stare fermi in un solo posto; io credo che le opportunità vadano colte e non aspettate, soprattutto quando si è giovani."

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Economista aretina a Westminster. La storia di Alice, quasi 23 anni, al lavoro per il governo inglese

ArezzoNotizie è in caricamento