Attualità E45

Ex tiberina 3 bis ad Anas, pronti lavori per 2,2 milioni. Domani l'incidente probatorio sul Puleto

Anas ha già firmato la convenzione stilata con il Comune. Intanto per domani è fissato l'incidente probatorio sul ponte.

Il Ministero dei trasporti ha risposto alle lettere dell'Assessorato regionale alle infrastrutture. Buone notizie in arrivo per quella parte della Valtiberina martoriata dalla vicenda del viadotto Puleto. Il Ministero ha comunicato che Anas ha completato la progettazione esecutiva per il ripristino del tratto stradale relativo al Comune di Pieve Santo Stefano. Nella stessa missiva inoltre, inoltre, è stato confermato che il procedimento per il ritorno alla competenza statale della Tiberina 3 bis è stato avviato.

Grande soddisfazione da parte dell'assessore regionale alle infrastrutture, che si è detto "contento che il Ministero mantenga gli impegni presi, sia relativamente alla E45 che alla Tiberina 3 bis, che finalmente potrà tornare nelle competenze di Anas, essere riaperta al traffico ed avere la manutenzione di cui necessita. Ora si aspettano risposte anche per quanto riguarda il ristoro dei danni subiti".

Nel frattempo anche il Comune di Pieve Santo Stefano ha annunciato ai residenti, tramite un post sulla pagine ufficiale di Facebook che

"Come più volte richiesto, Anas ha firmato la Convenzione con il Comune per i lavori sulla ex Tib3Bis.
La convenzione - si legge - era stata approvata dal Comune già nel 2017 poi nuovamente rivista e Approvata dal Consiglio Comunale in occasione della visita del Ministro Toninelli.
Ora attendiamo con urgenza l’inizio delle operazioni sia per il ripristino (previsti da Anas entro fine Aprile) che per la rinazionalizzazione del tracciato".

Azione confermata anche da Anas che stima i lavori per un importo complessivo di circa 2,2 milioni di euro:

Anas (Gruppo FS Italiane) e Comune di Pieve Santo Stefano (AR) hanno stipulato la convenzione che definisce la collaborazione tra i due soggetti per l’esecuzione dei lavori necessari alla riapertura della strada comunale ex Tiberina, che saranno realizzati da Anas. Sono in corso di completamento le procedure autorizzative e gli adempimenti necessari a consentire l’intervento di Anas su una strada di competenza comunale, identificata come unica viabilità alternativa alla E45 (tra il territorio di Pieve Santo Stefano e il versante romagnolo del valico) in relazione ai lavori di manutenzione programmata che interesseranno il viadotto Tevere IV. Nelle prossime settimane sarà concluso anche l’iter approvativo del progetto esecutivo dei lavori, realizzato da Anas. L’avvio degli interventi è previsto entro la primavera. I lavori, per un investimento complessivo di circa 2,2 milioni di euro, comprendono la messa in sicurezza delle pendici e il consolidamento del versante nei tratti in frana, il ripristino del piano viabile lungo il tracciato l’installazione di barriere laterali di sicurezza. La durata complessiva è di circa 210 giorni, con possibile riapertura provvisoria a senso unico alternato dopo alcune fasi lavorative.

Perizia

Per domani è fissato il sopralluogo per l'incidente probatorio da parte del professor Claudio Modena, consulente del Gip di Arezzo Piergiorgio Ponticelli. Solo in seguito Anas potrà ultimare i lavori di sistemazione e la riapertura del ponte.
Dalla perizia sono attese indicazioni importanti per l'inchiesta portata avanti dal procuratore generale Roberto Rossi e, nell'ambito della quale, sono stati emessi cinque avvisi di garanzia per i responsabili Anas.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ex tiberina 3 bis ad Anas, pronti lavori per 2,2 milioni. Domani l'incidente probatorio sul Puleto

ArezzoNotizie è in caricamento