Due celebrazioni a Sansepolcro per rendere omaggio alle vittime della guerra

Con l’arrivo di novembre, mese tradizionalmente legato al ricordo, la città di Sansepolcro si appresta come ogni anno a celebrare due importanti ricorrenze legate alle vittime della guerra. Venerdì 4 novembre alle ore 12:00, presso il cimitero...

AR SANSEPOLCRO-3

Con l’arrivo di novembre, mese tradizionalmente legato al ricordo, la città di Sansepolcro si appresta come ogni anno a celebrare due importanti ricorrenze legate alle vittime della guerra.

Venerdì 4 novembre alle ore 12:00, presso il cimitero monumentale di Viale Osimo, l’Amministrazione biturgense prenderà parte alla cerimonia di deposizione di una corona presso il “Sacrario degli Slavi”. Questo monumento contiene al suo interno le urne di 446 combattenti jugoslavi che hanno perso la vita durante il periodo della Liberazione nella Seconda Guerra Mondiale. Parte di questi cittadini, provenienti per lo più da Slovenia e Croazia, furono prigionieri del campo di concentramento di Renicci, nella vicina Anghiari. Anche quest’anno, assieme alle autorità cittadine, la cerimonia vedrà la partecipazione dell’Ambasciata Slovena a Roma.

“Un’importante iniziativa di fratellanza che ogni anno si consolida con l’obiettivo di preservare questa preziosa memoria storica - commenta il Sindaco Mauro Cornioli - Che il ricordo di queste vittime possa ispirarci ogni giorno nella riflessione e nella ricerca della Pace.”

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Una giornata ricca di significati, quella del 4 novembre, che coincide inoltre con l’altra importante celebrazione delle Forze Armate e Unità d’Italia in occasione del 98° anniversario della fine della Grande Guerra. L'Associazione Nazionale Combattenti e Reduci ed il Comune di Sansepolcro festeggeranno questa ricorrenza nella mattinata di domenica 6 novembre.

Come consuetudine, il programma prevede alle ore 10:00 presso la Chiesa di S. Antonio il raduno delle rappresentanze dei Combattenti, dei Decorati al valor militare, Congiunti dei caduti, Mutilati ed Invalidi, Protagonisti della Guerra di Liberazione e della Resistenza, Reduci della deportazione dall'Internamento e dalla Prigionia. Alle 10: 30 si terrà la Santa Messa in suffragio dei Caduti di tutte le guerre, alla quale seguirà il corteo che dalle 11:15 vedrà le varie rappresentanze sfilare per le vie cittadine fino a Porta Fiorentina, dove verrà deposta una corona d’alloro presso il Monumento ai Caduti. Per le celebrazioni sarà presente la banda della Società Filarmonica dei Perseveranti di Sansepolcro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Regionali: Giani è governatore, Ceccardi conquista l'Aretino, Pd il partito più votato. Tutte le preferenze

  • Coronavirus, 17enne postivo: classe di una scuola superiore in isolamento. Tamponi in corso

  • Otto casi di coronavirus nell'Aretino. Deceduto un paziente di 67 anni

  • Coronavirus in provincia di Arezzo: +13 casi. Quasi tutti in città

  • Tremendo schianto lungo la regionale 71: ragazzina di 12 anni travolta da un'auto

  • Corsa a sindaco, tutti i risultati che hanno portato al ballottaggio

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento