Ingegneri, geometri, agronomi e non solo: ecco le donne del consorzio di bonifica

Più numerose e “potenti”, guidano  i settori della difesa idraulica, dell’irrigazione, del catasto e dell’amministrazione regalando all’ente un piccolo ma importante primato

La bonifica è… rosa. 
A confermarlo sono i dati riportati dal Consorzio 2 Alto Valdarno dove, nella sede di via Rossi ad Arezzo, la superiorità femminile è evidente. 

Le donne sono 14, gli uomini 12. Ma non solo. La parità di genere non è solo formale, ma sostanziale e si scopre scorrendo l’organigramma.  A capo del settore difesa idrogeologica infatti c’è l’ingegner Serena Ciofini, quarantenne, con laurea in ingegneria del territorio ed ambiente, moglie e madre di due splendidi bambini. 

E’ la responsabile di tutti gli interventi di manutenzione dei corsi d’acqua del comprensorio: oltre 6.500 km di reticolo su cui deve essere garantita vigilanza e programmazione dell’attività di difesa del suolo. Coordina uno staff giovane e in gran parte al femminile. Lavorano con lei due ingegneri ambientali, Beatrice Lanusini e Chiara Nanni, e un geometra, Giulia Pierozzi. 

Ognuna di loro ha una storia diversa ma una unica comune passione:  la cura “ecocompatibile” dell’ambiente fluviale  con l’obiettivo di preservare la funzionalità idraulica del corso d’acqua, salvaguardandone l’habitat naturale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Regionali: Giani è governatore, Ceccardi conquista l'Aretino, Pd il partito più votato. Tutte le preferenze

  • Otto casi di coronavirus nell'Aretino. Deceduto un paziente di 67 anni

  • Coronavirus, 17enne postivo: classe di una scuola superiore in isolamento. Tamponi in corso

  • Coronavirus in provincia di Arezzo: +13 casi. Quasi tutti in città

  • Tremendo schianto lungo la regionale 71: ragazzina di 12 anni travolta da un'auto

  • Coronavirus: +7 casi nell'Aretino. Ci sono due studenti delle superiori (Itis Galilei e Isis Valdarno) e un neonato

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento