Venerdì, 24 Settembre 2021
Attualità

Divieti anti alcol del Comune di Arezzo, l'appoggio del Forum famiglie

"I recenti provvedimenti con cui il Comune di Arezzo, seguendo l’esempio di altre città, ha introdotto alcune limitazioni alla distribuzione di bevande alcoliche durante le ore notturne – al di là dei tecnicismi, su cui il dibattito ha finito per...

"I recenti provvedimenti con cui il Comune di Arezzo, seguendo l'esempio di altre città, ha introdotto alcune limitazioni alla distribuzione di bevande alcoliche durante le ore notturne - al di là dei tecnicismi, su cui il dibattito ha finito per polarizzarsi - rappresentano un'importante occasione per tornare a riflettere su un tema tanto sottovalutato, quanto straordinariamente attuale: quello del crescente abuso di alcool, specie fra le nuove generazioni".

Attacca così una nota del Forum famiglie di Arezzo.

Come certificano i più recenti dati Istat, l'eccessivo consumo di alcolici lontano dai pasti (specie di superalcolici e specie durante il fine settimana) interessa ormai la cifra record di 3,7 milioni di italiani, per la maggior parte giovanissimi. Si tratta di un vero e proprio allarme sociale, capace di produrre costi sempre più insostenibili, per l'aumento dell'incidenza di patologie correlate all'alcolismo, per il crescente degrado che esso produce su scala urbana e, va da sé, per la drammatica contabilità degli incidenti prodotti da automobilisti ubriachi. Il tema del "proibizionismo" alimenta certamente un confronto dove opposte e condivisibili ragioni si scontrano; a prescindere da esso, risulta tuttavia evidente, specie agli occhi di chi lavora o convive a stretto contatto con i più giovani, come il tradizionale "vietato vietare", diventato paradossalmente cultura di massa e slogan sempre più omologante, stia necessariamente spingendo le nuove generazioni a soddisfare in modi sempre più estremi il loro naturalissimo e legittimo istinto di infrangere le regole. Come Forum delle Associazioni Familiari siamo da sempre in prima linea nel denunciare questa emergenza educativa e cogliamo l'occasione di questo dibattito per rinnovare al Comune e ai soggetti interessati il nostro impegno a collaborare ad iniziative di formazione sugli effetti dell'abuso di alcolici. Si tratta di promuovere un'autentica cultura della consapevolezza, della libertà e del rispetto: è ciò che più dobbiamo ai nostri ragazzi, ancor prima, forse, d'una birra a tutte le ore.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Divieti anti alcol del Comune di Arezzo, l'appoggio del Forum famiglie

ArezzoNotizie è in caricamento