Mercoledì, 28 Luglio 2021
Attualità

Disturbi specifici del linguaggio: come può aiutare un logopedista

I disturbi specifici del linguaggio (DSL) sono disturbi neuropsichici che riguardano la difficoltà di acquisizione delle normali attività linguistiche, in assenza di altri disturbi evolutivi. Colpiscono di solito i bambini tra i 2 e i 6 anni di...

Logopedista

I disturbi specifici del linguaggio (DSL) sono disturbi neuropsichici che riguardano la difficoltà di acquisizione delle normali attività linguistiche, in assenza di altri disturbi evolutivi. Colpiscono di solito i bambini tra i 2 e i 6 anni di età e quasi sempre necessitano dell'aiuto di un logopedista.

Possiamo racchiudere i disturbi specifici del linguaggio in 3 categorie, andiamo ad esaminarle:

  • Disturbo del linguaggio espressivo: rientrano tutti i bambini che riportano difficoltà espressive maggiori rispetto alla media della loro età, ma con capacità di apprendimento e comprensione normali. I sintomi riconoscibili che rivelano questo tipo di disturbo possono essere: a 2 anni la difficoltà di produzione di singole parole, a 3 anni la produzione di frasi corte e composta al massimo da due o tre parole, difficoltà di articolazione di parole e di suoni linguistici, problemi nelle relazioni sociali.
  • Disturbo specifico dell'articolazione e dell'eloquio o disturbo fonetico e fonologico: rientrano in questa categoria i bambini che manifestano difficoltà nella produzione dei suoni della lingua, che utilizzano espressioni linguistiche superate per la loro età e che hanno un inventario fonetico molto limitato. Di solito questo tipo di disturbo è rilevabile intorno ai 4 anni e curabile in circa un anno, con l'aiuto di un logopedista.
  • Disturbo della comprensione del linguaggio: il bambino in questo caso ha una capacità di comprensione al di sotto di quella che dovrebbe essere per la sua età, e in alcuni casi produce suoni verbali strani. Sintomi facilmente riscontrabili sono l'incapacità entro il primo anno di vita di riconoscere i nomi dei famigliari, entro l'anno e mezzo degli oggetti più comuni, entro i due anni capire istruzioni semplici impartite dai genitori.

In tutti questi casi, l'aiuto di un logopedista è di fondamentale importanza per curare, e nella maggior parte dei casi guarire questi disturbi. Per avere la consulenza di un logopedista, puoi consultare specialisti su GuidaPiscologi.it in maniera semplice e veloce.

Quando il bambino arriva a 3 anni, è possibile individuare con sicurezza i DSL: se la produzione linguistica non sembra adeguata all'età, è di fondamentale importanza contattare un logopedista.

L'intervento di un logopedista non solo migliora le capacità comunicative del bambino, ma crea una base solida per evitare (o nel peggiore dei casi limitare) le difficoltà nel percorso scolastico.

Studi sull'efficacia del trattamento dei disturbi del linguaggio hanno dimostrato come l'intervento di un logopedista, e la relazione tra questo e la famiglia, possano aiutare in età prescolare e al tempo stesso scongiurare il rischio che emergano altre difficoltà nell'apprendimento e nella scrittura.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Disturbi specifici del linguaggio: come può aiutare un logopedista

ArezzoNotizie è in caricamento