rotate-mobile
Sabato, 4 Dicembre 2021
Attualità

"No alla tampon tax: ecco i dispenser di assorbenti e preservativi gratuiti". La sfida di due liceali

"In moltissime università questo servizio è già molto diffuso, così come negli altri Stati. Noi non possiamo rimanere indietro: questo è un servizio necessario per la comunità scolastica"

E' una sfida lanciata tra i banchi del liceo scientifico Redi, da studenti che vogliono sensibilizzare i compagni studenti e dire no alla "Tampon tax", quella che da ieri mattina ha preso il via nella scuola cittadina. 
All'interno del Liceo sono infatti comparsi alcuni dispenser con preservativi e assorbenti gratuiti per studentesse e studenti.

"Un esperimento sociale di solidarietà" affermano i due giovani promotori dell'iniziativa, "in moltissime università questo servizio è già molto diffuso, così come negli altri Stati. Noi non possiamo rimanere indietro: questo è un servizio necessario per la comunità scolastica" aggiunge la studentessa Evaluna Pollauszach.
I due giovani hanno cercato i fondi necessari per la loro iniziativa, hanno acquistato i materiali per costruire i distributori e i prodotti per riempirli.
"Gli studenti e le studentesse aspettavano con impazienza questa opportunità, abbiamo avuto moltissimi feedback positivi." Ribatte Giulio Fiorelli, il rappresentante d'istituto.

Che la sfida, adesso, abbia inizio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"No alla tampon tax: ecco i dispenser di assorbenti e preservativi gratuiti". La sfida di due liceali

ArezzoNotizie è in caricamento