Lunedì, 27 Settembre 2021
Attualità

Distrazioni alla guida: non solo cellulare. La classifica dei gesti più pericolosi al volante

In questi giorni stiamo assistendo all'intensificarsi del controllo della  circolazione stradale da parte della polizia municipale di Arezzo. Si tratta di  un presidio del territorio opportunamente posto in essere dalla PM al fine di prevenire e...

In questi giorni stiamo assistendo all'intensificarsi del controllo della circolazione stradale da parte della polizia municipale di Arezzo. Si tratta di un presidio del territorio opportunamente posto in essere dalla PM al fine di prevenire e sanzionare scorretti stili di guida, che purtroppo possono avere conseguenze gravi e talvolta fatali.

Proprio la settimana passata dalle colonne di questa rubrica ricordavamo quale rischio espone noi stessi e gli altri utenti della strada, ogni volta che ad esempio, usiamo il cellulare in auto. Ma il telefonino da solo non è l'unica causa di distrazione al volante.

Nella tabella riportata di seguito si vede di quanto aumenta il rischio di sinistro in relazione al tipo di comportamento assunto alla guida. I fattori di imprudenza sono i più diversi e alcuni anche piuttosto bizzarri. (Si veda la tabella)

"Per effettuare questo studio naturalistico, i ricercatori della Virginia Tech hanno dotato le automobili dei volontari partecipanti allo studio con strumenti discreti, quali piccole telecamere, sensori e radar che registravano continuamente le performance e il comportamento dei guidatori, dal momento dell'accensione dell'auto, a quello dello spegnimento. Tutti hanno preso parte allo studio per un periodo variabile da uno a due anni, per un totale di 35 milioni di miglia di guida naturalistica registrate e salvate. Il Second Strategic Highway Research Program Naturalistic Driving Study è uno dei più ampi progetti finanziati dalla National Academy of Sciences".

Come sempre raccomandiamo a tutti prudenza, a maggior ragione in questi giorni di esodo verso le località di vacanza e dunque di maggior traffico a causa del numero elevato di veicoli in circolazione, oltre che del caldo torrido che non agevola chi deve guidare.

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Distrazioni alla guida: non solo cellulare. La classifica dei gesti più pericolosi al volante

ArezzoNotizie è in caricamento