Attualità

Tegola per Arezzo, disattivato il Dipartimento di Scienze della formazione del Pionta

Il Dipartimento si occupa dei corsi di Scienze della Formazione, Scienze Umane e della Comunicazione interculturale (DSFUCI) di Arezzo: il Consiglio stesso ha deciso la sua disattivazione. A denunciarlo “con incredulità” è la Flc-Cgil

"Arezzo perde il Dipartimento di Scienze della Formazione, Scienze Umane e della Comunicazione interculturale (DSFUCI): il consiglio stesso ha deciso la sua disattivazione."

A darne notizia, appena appresa, è il sindacato di categoria, la Flc Cgil di Arezzo, congiuntamento a quello di Siena, dove ha sede centrale l'università di cui fa parte. "Siamo increduli - spiega il segretario dei lavoratori della conoscenza di Arezzo Maurizio Tacconi - in un tempo in cui invece servirebbe ampliarlo e rafforzarlo per avere ancora più educatori e docenti pronti per le scuole dell'infanzia e per quella dell'obbligo."

“Il consiglio di Dipartimento di Scienze della formazione i di Arezzo, nella seduta del 25 marzo, ha votato, con sole 4 astensioni, la disattivazione del Dipartimento stesso” questa la denuncia delle Fcl Cgil di Siena e Arezzo.

“Si tratta di una discussione interna al dipartimento iniziata nel 2020 della quale le organizzazioni sindacali sono venute a conoscenza solo ad aprile di quest’anno” spiega Anna Cassanelli, segretaria della Flc di Siena. Le ragioni addotte dal consiglio di dipartimento, e cioè l’impossibilità di assicurare la programmazione didattica triennale, sono per noi incomprensibili e fanno pensare che dietro ci siano altre motivazioni che ci sfuggono” precisa Maurizio Tacconi, segretario della Flc di Arezzo.

“Di una cosa siamo sicuri: questa decisione agirà come uno tsunami sul personale tecnicoamministrativo – sottolinea Cassanelli - ma solleva anche un enorme problema politico: il nostro Ateneo perderà, infatti, l’unico dipartimento decentrato che si avvale di un campus, con strutture di proprietà dell’Università, molto vivace sotto il profilo delle iscrizioni, dei corsi di studi, dell’attività di ricerca e dei rapporti con le tante associazioni del territorio."

"Scienze della formazione secondo noi ha un grande potenziale di crescita; è attualmente il Dipartimento che si occupa della formazione degli insegnanti, un settore destinato a crescere molto nei prossimi anni." aggiunge Tacconi "Senza Arezzo perderebbe la possibilità di gestire, all'interno dell'autonomia dipartimentale, la programmazione didattica e di ricerca e si trasformerebbe, di fatto, in un complesso di aule dove seguire le lezioni e di uffici che erogano servizi”.

“Ci appelliamo, quindi, agli organi di governo dell’ateneo” - concludono i due Segretari- “affinché riflettano sulle pesanti implicazioni di questa scelta a nostro giudizio scellerata ed invitino i membri del consiglio di dipartimento a rivedere le proprie posizioni”

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tegola per Arezzo, disattivato il Dipartimento di Scienze della formazione del Pionta

ArezzoNotizie è in caricamento