Disabilità e diritti nel segno della solidarietà: un protocollo d'intesa

Obiettivo semplice, profondo e sempre attuale, anzi sempre più essenziale: la solidarietà. E’ ciò che unisce, e fa dialogare, forze sociali che hanno nel loro Dna questo valore fondamentale. Ultimo esempio ad Arezzo, terra di grandi solidarietà e...

disabile1

Obiettivo semplice, profondo e sempre attuale, anzi sempre più essenziale: la solidarietà. E’ ciò che unisce, e fa dialogare, forze sociali che hanno nel loro Dna questo valore fondamentale. Ultimo esempio ad Arezzo, terra di grandi solidarietà e volontariato, è il protocollo d’intesa firmato tra Apa (Associazione Paratetraplegici Aretini, Confartigianato Arezzo, Anap (Associazione pensionati proprio di Confartigianato imprese Arezzo), e l’Associazione Nazionale Comunità Sociali e sportine (AnCos).

Lo scopo è quello, appunto, del sostegno reciproco, visto che le associazioni coinvolte si propongono di sviluppare congiuntamente – come recita il protocollo d’intesa – iniziative socio-culturali, umane e sindacali rivolte ai propri associati, con lo scopo di informarli, sostenerli, aiutarli, e in generale di svolgere opera di sensibilizzazione sulle tematiche della disabilità e dei diritti.

“Le associazioni - spiega Angiolo Galletti, Presidente dei pensionati di Confartigianato - hanno deciso anche di creare uno sportello di informazione e collaborare alla realizzazione di manifestazioni, di pubblicazioni, di attività di raccolta fondi, senza dimenticare, ovviamente, spazi di servizi informativi e socio sanitari”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Lo scopo principale è, quindi , conclude lo stesso Galletti, “quello di rendere migliore la qualità della vita delle persone, aiutandole ad esprimere al meglio le proprie capacità, oltre che a relazionarsi al meglio gli uni gli altri, per offrire a tutti migliori prospettive per il futuro”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma della strada: perde la vita in un terribile schianto alle porte di Arezzo

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Muore a 24 anni nello schianto tra Monte San Savino e Arezzo

  • Doppio dramma della strada: Enrico e Stefano, due vite spezzate

  • Ciclista va in arresto cardiaco e cade rovinosamente. Rianimato: è grave

  • "Addio Enrico", quell'amore per moto e calcetto. Il dolore di Palazzo del Pero: attesa per i funerali

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento