Martedì, 22 Giugno 2021
Attualità

"Da Monte San Savino a Baranzate: un trasferimento lungo 403 chilometri per 3 lavoratori"

Scattato lo sciopero alla Fonte Santafiora di Monte San Savino

Da Monte San Savino a Baranzate: 403 chilometri di distanza. E' questa la sorte di tre dipendenti di Fonte Santa Fiora che lavoravano nel comune dell'Aretino. A raccontare la vicenda è la Filcams Cgil che in una nosta spiega che i tre "nel 2016 erano stati trasferiti, insieme ad altri lavoratori, ad una ditta che avrebbe assunto, in appalto, i servizi di pulizia e logistica all'interno dell'azienda delle acque. Adesso, per loro, è arrivato l'annuncio di un trasferimento nel Comune dell'hinterland milanese. Distanza 403 chilometri. Circa 4 ore in auto".

Contro questa decisione i lavoratori coinvolti nel trasferimento hanno scioperato e questa sera entreranno in sciopero anche i dipendenti di Santa Fiora.

"E' come dire - commenta Marco Pesci della Filcams Cgil - che siamo di fronte ad una lettera di licenziamento mascherata . Abbiamo scritto all'azienda considerando questo atto un'aperta violazione degli accordi sottoscritti a suo tempo proprio dalla Santafiora. Nel corso di questi ultimi 2 anni le lavoratrici ed i lavoratori hanno subito iniziative da parte delle aziende che si sono susseguite nell'appalto che hanno costretto più volte all'intervento da parte della Cgil. Adesso, però, si è superato il limite".

La Filcams Cgil chiede che "la proprietà di Fonte Santafiora, la quale fa parte di un più grande gruppo Acque Minerali di cui è proprietario l'imprenditore Massimiliano Faranda, si attivi per far rispettare l'accordo che ha sottoscritto e per ripristinare un corretto clima di rapporti sindacali".

Oggi hanno scioperato i lavoratori coinvolti nel trasferimento e in serata entrano in sciopero anche i dipendenti della Fonte Santa Fiora.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Da Monte San Savino a Baranzate: un trasferimento lungo 403 chilometri per 3 lavoratori"

ArezzoNotizie è in caricamento