Differenziata, Civitella raddoppia. Tolleranza zero contro abbandono rifiuti: beccati i primi trasgressori

1.400 tonnellate in meno di rifiuti. Riduzione della Tari del 2%. E poi percentuale di raccolta differenziata raddoppiata in un solo anno. E' il comune di Civitella in Valdichiana a segnare un vero e proprio record per quanto riguarda il tema...

raccolta-differenziata1

1.400 tonnellate in meno di rifiuti. Riduzione della Tari del 2%. E poi percentuale di raccolta differenziata raddoppiata in un solo anno.

E' il comune di Civitella in Valdichiana a segnare un vero e proprio record per quanto riguarda il tema legato allo smaltimento e conferimento dei rifiuti urbani.

Da un anno circa nel territorio comunale è stato introdotto il sistema di raccolta differenziata porta a porta. Una scelta che, stando ai numeri, ha dato subito risultati evidenti.

"Il 2016 - spiega l'assessore all'ambiente Andrea Tavarnesi - è stato l'anno della svolta. Siamo passati da un tasso di differenziata del 30% a 60/65%. Il tutto in un solo anno. Il dato dell'anno passato ancora non è stato certificato però, le cifre sono queste. Siamo davvero molto soddisfatti della scelta che abbiamo fatto". E i benefici, sempre a detta dell'assessore, si vedranno non solo nelle percentuali ma anche nella riduzione della Tari.

"La consistente contrazione di rifiuti indifferenziati - prosegue Tavarnesi - ha portato anche l'amministrazione ad approvare un bilancio preventivo più leggero. La Tari del prossimo anno infatti verrà ridotta del 2%. Piccoli ma importanti passi in avanti".

Tra le criticità segnalate invece restano ancora quelle legate ai cassonetti degli sfalci e scarti vegetali. Questi sono gli ultimi residui delle vecchie pattumiere che sono a disposizione dei cittadini ed utilizzabili solo ed esclusivamente per il conferimento di potature, piante ed erba. Invece capita che aprendoli dentro ci siano rifiuti di ogni genere.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
"Ci stiamo organizzando - afferma l'assessore - per eliminare questo problema. Abbiamo pensato di prevedere l'installazione di cassonetti dotati di chiave in modo da scoraggiare episodi come quelli che abbiamo visto fino ad oggi". Ed infine il decoro ambientale e l'abbandono di ingombranti.

"Tolleranza zero - conclude Tavarnesi - Ci sono delle aree particolarmente critiche dove si verificano episodi poco civili. Gli ispettori ambientali sono già al lavoro e alcuni sono stati individuati e multati. Per il futuro invece abbiamo intenzione di installare delle telecamere per monitorare attentamente alcune zone specifiche".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • E' ballottaggio. Sondaggi, conferme e rimonte: la cronaca della giornata

  • Regionali, euforia nel centrosinistra. Giani: "Dedico la vittoria a mia moglie". Exit Poll Tg1: Ghinelli tra il 46,5 e il 50,5%

  • Referendum, regionali e amministrative: ecco come si vota

  • Regionali: Giani è governatore, Ceccardi conquista l'Aretino, Pd il partito più votato. Tutte le preferenze

  • Coronavirus, 17enne postivo: classe di una scuola superiore in isolamento. Tamponi in corso

  • Elezioni regionali 2020: i risultati di Arezzo. Susanna Ceccardi la più votata del comune

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento